3600 secondi – il principe dei “dilettanti”

Ci troviamo nella prima metà del XVII secolo. A Tolosa, un magistrato, figlio di un mercante di cuoio, si diletta nel tempo libero di letteratura e, soprattutto, matematica. Un uomo che studia la madre di tutte le scienze per hobby, senza praticamente mai pubblicare le sue scoperte e lasciando le sue idee alla corrispondenza con altri “colleghi” matematici. Un uomo che studia matematica per sport a cui dobbiamo, tra le altre cose, le basi della geometria analitica, del calcolo probabilistico e della teoria dei numeri. Un uomo per cui la matematica era una buona alternativa al collezionare francobolli il cui ultimo teorema ha impegnato i professionisti per secoli!

A 3600 secondi abbandoniamo per una puntata fenomeni e tecnologie e ci concentriamo sulla storia e le scoperte di una figura chiave della matematica: Pierre de Fermat. Mercoledì alle 20 parleremo di questa persona emblematica, che studiava la matematica nel tempo libero e annotava scoperte e congetture tra le note a margine dei libri che leggeva.

Commenti Facebook
By | 2018-06-15T11:16:58+00:00 05/06/2018|Categories: Focus On - archivio|Tags: , , , , , , , |Commenti disabilitati su 3600 secondi – il principe dei “dilettanti”

About the Author: