5 cose in attesa degli #Oscar2016

Sì, siamo consapevoli che le nomination agli Oscar 2016 sono fuori da un po’ di tempo, ma oggi vi vogliamo ricordare che il grande evento cinematografico è previsto per il 28 febbraio, e che Radioincorso.it ci sarà con una diretta notturna!
Per prepararvi psicologicamente al gran giorno, vi vogliamo proporre una lista di 5 “ciccini piccini seppur cruciali dettaglini” su uno dei momenti più importanti (leggete glamour) del cinema in generale.

Oscar
Il vero nome del premio placcato d’oro è Academy Award of Merit. All’epoca, però, una delle segreterie dell’Academy notò la somiglianza tra l’omino dorato e suo zio Oscar. Pensate se si fosse chiamato Richard, detto Dick.
#OscarsSoWhite
Per non farci mancare nulla, anche quest’anno c’è stata polemica. Tra le contraddizioni che popolano il Paese più potente del mondo, quella della razza è una delle più forti. Uscite le nomination del 2016, in molti hanno notato la mancanza di persone di colore tra i candidati. Alcuni attori hanno deciso di non prendere parte alla cerimonia in segno di protesta, di cui Will Smith si è fatto portavoce. Chissà come gestirà l’argomento il comico (di colore) Chris Rock, che quest’anno avrà l’arduo compito di presentare.

I più nominati.
Il record per il maggior numero di nomination è di Meryl Streep per le donne, con ben 16 candidature e due vittorie, e di Jack Nicholson per gli uomini, 12 candidature e “solo” 3 statuette portate a casa. Quindi, caro Leo(nardo DiCaprio), non ti agitare troppo, arriverà prima o poi anche il tuo momento. Comunque non vorrei dire, ma molti attori hanno anche ricevuto settordici nomination e il loro caminetto attende ancora l’arrivo dell’omino dorato.

Qualità?
Un pensiero che può balzare alla mente è se effettivamente la vittoria di un Oscar sia sinonimo della qualità del film. Personalmente non mi trovo sempre d’accordo con l’Academy (cosa che farò presente con un’accalorata lettera di protesta, scritta in un prestante dialetto veneto), ma in fondo gli esperti sono loro. Che dobbiamo farci?

Red Carpet
Uno dei momenti più gustosi è forse quello dell’arrivo delle celebrity sul chilometrico tappeto rosso. Insomma, alla fine è tutto gossip. Inoltre ci si può lasciar andare a (acidi) commenti sull’abbigliamento delle star! Per poi sentirsi male per le domande che fanno gli intervistatori di E! (popolare rete di gossip americana, nonché lo stesso canale che ci ha così generosamente regalato Al passo con i Kardashian): alcune rappresentano il perfetto emblema dell’inutilità.

The Hosts
Bisogna però ammettere che dall’altra parte dell’oceano sanno fare spettacolo. Va bene, dalla loro hanno sicuramente un budget giusto lievemente più alto di quello italiano, però c’è da dire che anche i dialoghi iniziali (le cosiddette cold opening) sono degni di nota. Vorrei dunque lasciarvi una delle mie presentazioni preferite. Starring: Alec Baldwin e Steve Martin.

Commenti Facebook
By | 2017-02-12T16:39:38+00:00 22/02/2016|Categories: Cultura e spettacoli, Magazine|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Marta Zannoner
Prima o poi la troverò una frase accattivante da scrivere. Forse.