Agli europei del folclore serbo anche la “Pontes-Mostovi” di Trieste

Skud Pontes Mostovi di TRIESTE

Società artistico-culturale serba “Pontes-Mostovi” – Trieste

Successo per la competizione, quest’anno a Portorose, in Slovenia. Vincono la 22.esima edizione i ballerini dell’associazione “Stevan Mokranjac” di Vienna.

l’inviato MARKO STEFANOVIĆ


Nella cornice della località balneare slovena per eccellenza, Portorose, in Istria, si è appena conclusa la 22.esima Competizione Europea del Folclore Serbo.

Si tratta di una gara di ballo, dove gruppi provenienti dalle comunità serbe di diversi paesi europei si confrontano e fanno conoscere le danze che rappresentano la cultura serba nei valori e nelle tradizioni del passato.

Ballerino con il suo particolare abbigliamento

Un ballerino con il suo particolare costume

Al primo impatto si notano i particolari costumi, alcuni capi molto antichi e pregiati, altri fedelissime riproduzioni. Un’altra cosa che si nota subito è la posizione dei vari ballerini, che spesso entrano in scena disordinati, cantando e recitando, ma in un secondo momento sono tutti belli schierati in semicerchio o righe perfette.

Le varie coreografie proseguono con ritmi molto diversi tra loro, ognuno a rappresentare una particolare evenienza in cui storicamente quei balli venivano eseguiti, o perché provenienti da zone diverse della Serbia.

Alcuni numeri prevedono canti, altri momenti di recitazione, ma la cosa che le accomuna tutte è la danza, che accompagnata da un’orchestrina (fisarmonica, violino, chitarra, tamburo, tromba, mandolino e flauto).

Il numero di ragazzi e ragazze è solitamente equilibrato, anche se in alcune associazioni le ragazze sono più numerose. Non ci sono limiti di età. A Portorose abbiamo visto ballerini dai 16 ai 4o anni.

Gruppi da Italia, Slovenia, Germania, Austria, Svizzera e Francia

In tutto c’erano 49 corpi di ballo provenienti da Germania, Austria, Svizzera, Slovenia Italia e Francia. La Serbia non partecipa poiché la competizione è rivolta solo a chi pratica danze folcloristiche serbe fuori dalla patria.

Sevan Mokranjac - Vienna

“Sevan Mokranjac” – Vienna

Si è distinto il corpo di ballo “Stevan Mokranjac” di Vienna, che per qualche centesimo di punto conquista la 22.esima Competizione Europea. Sono ormai famosi per la loro impressionante struttura, con ben 57 ballerini ha ballato: “igre i pesme iz istočne Srbije”.

Buona prova anche per i gruppi provenienti dall’Italia, con ballerini di origine serba o di paesi limitrofi, i quali hanno portato a casa posizioni interessanti: Arzignano (“Jelek”) 24.esima, Trieste (“SKUD Pontes-Mostovi”) 29.esima e Trieste (“Vuk S. Karadžić'”) 49.esima posizione.

 

Commenti Facebook
By | 2017-06-06T20:18:11+00:00 06/06/2017|Categories: Cultura e spettacoli, Focus on (Magazine)|Tags: , , |Commenti disabilitati su Agli europei del folclore serbo anche la “Pontes-Mostovi” di Trieste

About the Author: