Al Miela aprile si chiude all’insegna dell’horror

Sarà una chiusura di aprile all’insegna del fantasy e dell’horror quella proposta dal Teatro Miela, che ha organizzato per domani, martedì 30 aprile, una maratona fanta-horror. La Cappella Underground e Trieste Science+Fiction Festival, in collaborazione con Bonawentura, organizzano infatti una proiezione con tre film, in versione originale inglese con sottotitoli, selezionati fra le migliori produzioni americane del settore.

Si inizia allora alle 19 con la pellicola di Scott Derrickson “Sinister“, che racconta le vicende di Ellison Oswalt, scrittrice che dopo un fugace successo per aver pubblicato un libro su fatti di cronaca nera, progressivamente caduta nell’anonimato. Per tornare a galla indaga allora sulla tragica impiccagione di un’intera famiglia, ad eccezione della figlia più piccola, misteriosamente scomparsa. Per indagare al meglio si trasferisce nella casa delle vittime con tutta la sua famiglia, trovando una misteriosa scatola che porta con se una macabra sorpresa.

Tre successi horror americani a chiudere le proiezioni di aprile al Miela.

Si prosegue alle 21 con “Twixt”, firmato da Francis Ford Coppola, anch’esso proiettato in versione originale sottotitolata in italiano. Storia di un altro scrittore, Hall Baltimore, che capita in un piccolo paesino di provincia per vendere i suoi libri horror. Qui incontra il vecchio sceriffo del luogo, Bobby LaGrange, che lo convince di avere una storia perfetta per un nuovo romanzo da scrivere insieme: nel paese è appena avvenuto un terribile omicidio, probabilmente legato alla presenza di vampiri.A concludere la serata sarà la pellicola intitolata “Excision”, per la regia di di Richard Bates Jr. proiettato dalle 22.45. Protagonista del film è Pauline, ragazza particolare che si interessa di malattie, disseziona animali investiti dalle auto e fantastica di operazioni chirurgiche eseguite su sconosciuti. Il suo comportamento spaventa e disturba genitori e compagni di scuola. Solo sua sorella minore Grace sembra comprenderla e nutrire affetto per lei. Quando Pauline deciderà che è giunto il momento di crescere e mettersi alla prova, sarà l’inizio di una spirale di incubi e follie, fra gore e humor nero.

Commenti Facebook
By | 2013-04-30T08:57:57+00:00 30/04/2013|Categories: Magazine|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa