Al Rocco vince la paura. Triestina-Dro: 0-0

La settimana che ha portato la Triestina allo scontro salvezza contro la Dro è stata ricca di colpi di scena. Quello che più ha tenuto banco nel capoluogo giuliano è stato l’esonero a sorpresa di Mister Giuseppe Ferazzoli, sostituito al comando da Gianluca Gagliardi. Le motivazioni spiegate dalla società sono state dettate dalla convinzione di dare ai giocatori e all’ambiente nuovi input in vista dell’acceso finale di stagione. Quest’oggi, la Triestina ha raccolto un solo punto, che rischia di compromettere le speranze di salvezza diretta della compagine alabardata, sempre più immischiata nella parte bassa della classifica.

Gagliardi decide di optare per un 4-3-3 con Arvia schierato a sorpresa nel tridente offensivo insieme a Rocco e Milicevic. L’attaccante croato è il primo ad impensierire la difesa ospite, ma Bonomi neutralizza con estrema sicurezza. La Dro suona la carica al 15’. Prima Bazzanella impegna Di Piero dalla distanza, poi Bortolotti spedisce di poco alto sopra la traversa. La partita non decolla e l’unico brivido del primo tempo arriva dai piedi di Milicevic, che sfiora la rete del vantaggio alabardato con una conclusione in pallonetto.

Nella ripresa l’Unione riapre le ostilità sempre con Milicevic, ma ancora una volta Bonomi si distende in tuffo plastico. Con il passare dei minuti, la manovra dei padroni di casa stenta a decollare, mentre la Dro chiude con attenzione tutti gli spazi. Nel finale Gagliardi schiera una Triestina a trazione offensiva, ma il risultato al Rocco non cambia.

Ora la l’Unione dovrà affrontare il Tamai, con la consapevolezza che ogni punto sarà decisivo per la permanenza in categoria. Con soli 360’ dal termine del campionato tutto è ancora da decidere.

Davide Cavalca e Simone Zompicchiatti

Commenti Facebook
By | 2015-04-12T21:05:01+00:00 12/04/2015|Categories: Magazine, Sport|Tags: , , , , , |0 Comments

About the Author:

Studente di Scienze della comunicazione, 24 anni, preparatore dei portieri del San Vito al Torre e istruttore di scuola calcio CONI FIGC. Ho un passato da articolista e editorialista per TuttoUdinese.it. Ritengo che lo sport sia fatto di passioni e emozioni che vale sempre la pena raccontare.