Al Rossetti arriva Blam!, tra teatro, mimo e parkour

Blam!, della compagnia danese Neander Teater, è uno spettacolo di teatro fisico dalle caratteristiche del tutto originali e dal ritmo travolgente. Applaudito da pubblico e critica per due stagioni a Copenaghen, Blam! ha conquistato la ribalta internazionale nell’agosto scorso, divenendo la rivelazione del Festival di Edimburgo 2013: la critica inglese lo ha definito “un capolavoro di comicità” (The Independent) e il pubblico ha tributato ai quattro scatenati artisti, capitanati dall’islandese Kristján Ingimarsson, trionfali accoglienze a ogni singola replica.

Lo spettacolo “Blam!” sarà al Rossetti di Trieste dal 28 novembre.

Lo spettacolo giunge per la prima volta sui palcoscenici italiani per un breve tour che fa seguito a una notevole permanenza al Sadler’s Wells a Londra, e tocca, da giovedì 28 novembre a domenica 1 dicembre il Politeama Rossetti di Trieste.

In scena quattro artisti dalla mimica esilarante e dalle capacità tecniche straordinarie che senza mai parlare riescono a travolgere le platee con divertimento, velocità e continue sorprese. Al confine tra teatro fisico, mimo, parodia, danza urbana, teatro non verbale, questo spettacolo totale è ambientato in un ufficio grigio e noioso, con un capo odioso e invadente: gli impiegati però, prima e curvi sui loro computer, prima timidamente e poi in modo sempre più irruento rivoluzionano quella routine. Reinventando la funzione tavoli da lavoro, bagni e cestini della carta, postit e ogni possibile strumento e oggetto da ufficio, creano una pantomima esilarante in si conduce una lotta senza esclusione di colpi per affermare la propria identità. Gli alter-ego fantastici – vi riconosceremo eroi delle più popolari creazioni cinematografiche – prendono il sopravvento popolando l’ufficio di improbabili ma irresistibili super-eroi mentre oggetti comuni come una puntatrice da ufficio diventano armi letali!

Blam! riesce a mantenere uno svolgimento narrativo utilizzando una molteplicità di codici espressivi e di riferimenti. Il cinema (decine gli ammiccamenti ai grandi film d’azione e avventura) ma anche il mimo, la parodia, l’acrobatica, il teatro fisico, lo slapstick, la danza, il parkour.

È una sfida che lo Stabile regionale lancia inserendo lo spettacolo nel cartellone Musical ed Eventi internazionali e dedicandolo dunque a un pubblico esigente, che ne saprà apprezzarne l’altissimo standard tecnico e artistico, ma anche a una platea ampia e senza “limiti d’età”, perché Blam! sa far ridere, creare meraviglia e anche commuovere, come notano i critici dei maggiori giornali inglesi, tutti unanimemente affascinati dalla formula inedita e coinvolgente dello spettacolo.

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:48:12+00:00 27/11/2013|Categories: Cultura e spettacoli, Teatro|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.