Al Rossetti i "Pomeriggi Musicali". Al Verdi niente più Festival estivo dell'Operetta

Il Politeama Rossetti (in alto il Teatro Lirico Giuseppe Verdi)

Ripartiranno da mercoledì 23 maggio i Pomeriggi Musicali nella Sala Bartoli del Politeama Rossetti, evento creato su iniziativa dell’Associazione Internazionale dell’Operetta Friuli Venezia Giulia. Il primo spettacolo sarà “GOODBYE BERLIN – In viaggio con Kurt Weill” con Marzia Postogna.
Durante la presentazione dei Pomeriggi, il direttore del teatro stabile del Friuli Venezia Giulia Antonio Calenda, ha colto l’occasione per esprimere il proprio rammarico riguardo la cancellazione del Festival estivo dell’Operetta, che da sempre si  teneva al Teatro Verdi.

Calenda sostiene infatti che “il Festival dell’Operetta, tutti i festival e i teatri di Trieste sono un patrimonio culturale che andrebbe tutelato e garantito: senza queste realtà, Trieste perde un pezzo della sua identità“.

Antonio Calenda

Il sovrintendente ricorda anche come l’anno scorso il Verdi “abbia segnato il record di spesa più bassa per il Festival dell’operetta, offrendo comunque degli spettacoli di qualità. Mi sono stancato di continuare a essere il bersaglio delle precarietà altrui“.
L’amarezza del direttore cresce anche in seguito all’annullamento per mancanza di fondi, dello spettacolo musicale del “C’est ainsi” di Pirandello, diretto dallo stesso Antonio Calenda.
Ad aggiungersi al coro dei dissensi c’è anche la voce di Claudio Grizon, presidente dell’Associazione Internazionale dell’Operetta, che sottolinea a sua volta come il Festival estivo costituisca un “patrimonio culturale della città”. La mancanza di fondi costringe dunque il teatro Verdi a presentare un unico spettacolo del genere, “La Vedova Allegra”, le cui repliche si concluderanno il 23 giugno.

Commenti Facebook
By | 2012-05-18T23:52:28+00:00 18/05/2012|Categories: Teatro|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Marta Zannoner
Prima o poi la troverò una frase accattivante da scrivere. Forse.