Al Rossetti si sceglie di ricordare

Dal 25 al 28 gennaio 2017 alle ore 21, il Rossetti Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia propone, in Sala Bartoli, il progetto La memoria e la scelta: quattro serate di letture, musica e video per commemorare il Giorno della Memoria. I protagonisti di questo progetto saranno una quarantina di studenti dei licei Petrarca, Oberdan, Galilei e Dante/Carducci e sarà proprio questa loro partecipazione la chiave fresca ed energica nonché l’opportunità per coinvolgere un pubblico di tutte le fasce d’età.

Il Giorno della Memoria è una giornata nata per commemorare le vittime dell’olocausto e per ricordare come tutto ciò sia potuto succedere sotto gli occhi e con il sostegno di una buona parte della popolazione del tempo. Il 27 gennaio dev’essere soprattutto un momento di confronto per conservare la memoria di quel tragico ed oscuro periodo che ci si era ripromessi non sarebbe più accaduto. Purtroppo, però, genocidi simili sono avvenuti di nuovo (tra gli altri, il tragico massacro di Srebrenica del luglio ’94) e continuano ad accadere (la guerra in Siria) sotto gli occhi di ciascuno di noi. Per questo il Giorno della Memoria non è soltanto un momento –assolutamente doveroso- in cui onorare e ricordare le vittime della Shoah ma deve essere anche l’occasione per far sorgere in tutti noi un senso critico che ci faccia conoscere gli antefatti di questa tragedia, ma che, soprattutto, ci faccia capire come evitarli (per davvero). Stiamo vivendo una crisi non solo economica ma anche etica e dobbiamo cercare di discostarci il più possibile da una situazione che sembra essere molto simile a quella precedente l’ascesa di Hitler.

Con questa prospettiva viene promosso dal Teatro Stabile, in collaborazione con la Cappella Underground e il Servizio Pubblico di Mediatica, il progetto pilota La memoria e la scelta: una serie di quattro serata in cui si succederanno momenti incentrati su temi e riflessioni attinenti alla Shoah attraverso letture, intermezzi musicali e trasmissione di spezzoni di film. Incontreremo in questo significativo percorso, grazie alla lettura degli studenti dei licei, le parole di autori quali Wlodek Goldkorn, Rosanna Turcinovich Giuricin, Marek Edelman.

Ci accompagneranno in questo viaggio immagini di film che fanno parte del nostro immaginario e il respiro di musiche emozionanti che andranno dall’immancabile Beautiful that way di Piovani all’Allelujah di Leonard Cohen, da Youcali di Kurt Weill alla Trio sonata in re maggiore di Quantz eseguiti dagli studenti del Carducci.

La memoria e la scelta è un progetto a cura di Paola Pini e in collaborazione, per la parte cinematografica, con Daniele Terzoli e Gianluca Guerra.

Commenti Facebook
By | 2017-02-12T16:37:26+00:00 25/01/2017|Categories: Magazine|Tags: , , |0 Comments

About the Author: