Al Sachsenring vince Marquez

Foto da: http://www.wikipedia.org

Il circuito del Sachsenring

A due settimane dal successo di Valentino Rossi in Olanda, la Moto Gp fa tappa in Germania sul difficile circuito del Sachsenring, ottavo appuntamento del campionato mondiale.
Il week-end motociclistico è stato ricco di colpi di scena, a partire dalle libere del venerdì, dove il convalescente Jorge Lorenzo è stato protagonista di una brutta caduta sulla spalla da poco operata, che lo ha costretto a dare forfait per la gara.
Le qualifiche del sabato, invece, hanno causato un’altra vittima illustre, Dani Pedrosa. Il leader del Mondiale è rimasto coinvolto in una brutta caduta alla prima curva. Per lo spagnolo, la diagnosi parla di un trauma cranico e una microfrattura alla spalla sinistra, che lo hanno costretto a saltare il toboga del Sachsenring.
Valentino Rossi, alla ricerca di una conferma del suo livello personale, è apparso leggermente in ritardo, ma dopo più di un anno è finalmente riuscito a conquistare la prima fila che potrà infondergli grande fiducia per le prossime gare.
L’antipasto in vista della Moto Gp ha visto trionfare Rins in Moto 3 e Torres in Moto 2, dove è da sottolineare l’ottima prestazione dell’italiano Simone Corsi, secondo al traguardo.

Rossi parte subito bene guadagnando la prima posizione, ma nel corso del primo giro il tedesco Stefan Bradl spodesta il “Dottore” e agguanta la testa della corsa. Dopo poche tornate Marquez, Bradl e Rossi compongono il terzetto dei primi, a seguire Crutchlow, Bautista ed Espargarò. Un’ imbarcata del pesarese permette al pilota della Yamaha clienti di avvicinarsi pericolosamente, ma dopo un attimo di paura l’Italiano riprende a martellare giri veloci che gli permettono di mettersi alla caccia di Marquez.
Con lo spagnolo in fuga, il duello più acceso è quello tra Rossi e Crutchlow, che sfocia nel sorpasso deciso dell’inglese a quindici giri dal termine. Nei cinque passaggi successivi le posizioni si definiscono definitivamente, con Marquez a condurre in tranquillità assoluta, Crutchlow a inseguire e Rossi in grande affanno.
Da sottolineare le prestazioni delle Ducati, più lente di oltre un secondo rispetto a Yamaha e Honda, e costrette a lottare con le CRT.
A cinque giri dal termine Crutchlow lancia l’offensiva a Marquez, riducendo lo svantaggio dello spagnolo a 1.5 secondi, ma alla fine il giovane pilota della Honda taglia il traguardo per primo. Sul secondo gradino del podio sale l’Inglese, mentre al terzo posto si classifica un deludente Valentino Rossi.

Marquez conquista la vetta della classifica mondiale, staccando il compagno di squadra Dani Pedrosa di soli due punti. La prossima sfida vedrà spostarsi il circus del motomondiale negli Stati Uniti, sul circuito di Laguna Seca.

Foto da: http://www.wikipedia.orghttp://www.wikipedia.org

 

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:12:49+00:00 14/07/2013|Categories: Sport|Tags: , , , , , , |0 Comments

About the Author:

Studente di Scienze della comunicazione, 24 anni, preparatore dei portieri del San Vito al Torre e istruttore di scuola calcio CONI FIGC. Ho un passato da articolista e editorialista per TuttoUdinese.it. Ritengo che lo sport sia fatto di passioni e emozioni che vale sempre la pena raccontare.