Al teatro Stabile va in scena “Minetti”

Da mercoledì 8 a domenica 12 marzo arriva sul palco del Rossetti, nella sala Assicurazioni Generali, Minetti di Thomas Bernhard, diretto da Marco Sciaccaluga, con il tanto acclamato Eros Pagni.

È la notte di San Silvestro e Minetti ha un appuntamento con il direttore del teatro di Flensburg che gli ha proposto di recitare, dopo trent’anni di inattività, una delle parti più sognate dal grande attore: Re Lear. Al clima festoso della notte di capodanno si contrappone Minetti che, durante l’attesa, parla del proprio passato, dell’arte e del teatro. È arrabbiato, polemico e incredibilmente solo. Ogni tanto si rivolge al personale dell’albergo, in cui sta aspettando il direttore, anche se è evidente che non ha alcun bisogno delle loro risposte.

Lo spettacolo si presenta, quindi, come una sorta di teatro nel teatro.

L’opera è stata scritta nel 1976 e fu un omaggio di Thomas Bernhard a Bernard Minetti, il più grande attore tedesco del dopoguerra. Il testo colpisce per essere pieno di dialoghi che non sono basati su un vero scambio di battute tra due attori, ma sono, piuttosto, l’occasione di Minetti per dar sfogo alle sue frustrazioni, ai suoi sogni infranti e per ripercorrere la sua vita.

Commenti Facebook

About the Author: