Alessandro Fullin alla Contrada con il suo testo “Sissi a Miramar”

Il comico Alessandro Fullin è autore ed interprete di “Sissi a Miramar”.

La Contrada, in collaborazione con l’Associazione Culturale Amici della Contrada, presenta, sabato 16 novembre alle ore 20.30 al Teatro Bobbio, un appuntamento straordinario di e con Alessandro Fullin.

Una lettura scenica con l’autore Alessandro Fullin, Ariella Reggio, Adriano Giraldi e con la partecipazione straordinaria di Emanuela Grimalda di un testo che è recentemente diventato un libro edito da Mgs Press. Sissi a Miramar è un divertente affresco di Trieste, raccontato nella sua lingua, ovvero il Triestino, che Fullin per la prima volta affronta da autore ma che parla fin dall’infanzia.
Trieste con i suoi punti di forza e con le sue location caratteristiche, con i suoi vizi e le sue virtù, fa da sfondo ad una storia appassionante e fresca, che si fonda su un tempo fuori dal tempo, con un anacronismo bizzarro e sornione, che offre l’impressione di trovare i personaggi, storicamente lontani, immersi nella realtà quotidiana della città. Ed è infatti proprio l’imperatrice Carlotta, che vive nel suo castello, a Miramare, a doversi scontrare con la Barcolana e l’intasamento di barche nel suo specchio d’acqua o con le regole per mantenere in vita la magia e il fascino di un luogo che essendo Patrimonio dell’Umanità ha dei costi insostenibili.
Carlotta, ormai vedova, si ritrova di fronte a Sissi, che è scampata all’attentato dell’anarchico in Svizzera per un banale scambio di persona e che ha approfittato della confusione per scappare dagli impegni imperiali e riparare dalla sua adorata cugina a Miramare. Un incipit particolare, che porterà ad una convivenza forzata non sempre semplice per  due donne dai caratteri forti e con le loro abitudini ben radicate. Ma, si sa, le sorprese non finiscono mai, ed ecco che a una delle due imperatrici verrà offerta l’opportunità di amare ancora.

Fullin ha scritto un testo ricco di sorprese e di colori, capace di fare riflettere e divertire allo stesso tempo, e che sa anche essere un’ottima cartolina per quei luoghi e per quelle persone che da sempre sono simboli di una città in cui il tempo davvero sembra essersi fermato.

Commenti Facebook

About the Author:

Marta Zannoner
Prima o poi la troverò una frase accattivante da scrivere. Forse.