Alessandro Gassmann al Rossetti con “Qualcuno volò sul nido del cuculo”

In scena dal 9 al 13 novembre arriva al Politeama Rossetti “Qualcuno volò sul nido del cuculo” di Dale Wasserman per la regia di Alessandro Gassmann.

“Qualcuno volò sul nido del cuculo” è un romanzo del 1962 e racconta, attraverso gli occhi di Randle McMurphy, la vita dei pazienti in un manicomio statunitense e il trattamento coercitivo che viene loro riservato; nel 1975 Miloš Forman lo trasforma in un film con Jack Nicholson nei panni del protagonista.
Il film fece molto scalpore a quel tempo per gli argomenti trattati e il successo che ottenne lo consacrò nella storia del cinema come uno dei tre film ad aver vinto tutti e cinque gli  Oscar principali.

L’allestimento italiano si presenta elegante e contemporaneo, Alessandro Gassmann con il suo tocco e la sua sensibilità ha modificato alcune parti così da renderlo più vicino a noi sia cronologicamente che geograficamente; Randle McMurphy diventa Dario Danise e la sua storia e quella dei suoi compagni si trasferiscono nel 1982 nell’Ospedale psichiatrico di Aversa.

La fotografia è di Francesco Squegli

Commenti Facebook

About the Author: