All’Units una mostra per abbattere le barriere

Ancora una volta l’Università di Trieste cerca di abbattere le barriere che si trovano nella società. Questa volta lo fa con un progetto realizzato in collaborazione con l’AIAS, proponendo una serie di scatti che mostrano il vissuto giornaliero delle persone con disabilità, con lo scopo di raggiungere e sensibilizzare i giovani studenti universitari. Una tematica a cui l’Ateneo Giuliano dimostra attenzione anche con la presenza dello sportello disabili, che lavora da anni per unire la realtà dello studente comune a quella dello studente con disabilità, avvicinando le due tipologie di studenti nello svolgimento delle attività quotidiane.

La mostra sarà esposta in varie sedi dell’Università per darle maggiore visibilità.

La mostra fotografica proposta dall’AIAS include immagini scattate da 6 fotografi, che raccontano momenti quotidiani di persone con disabilità, catturando in splendidi colori e chiaro-scuri, teneri sguardi, commoventi gesti e sorrisi pieni di vita. Scatti che fanno percepire, attraverso semplici azioni e sguardi, che la vita non è solamente disabilità ma soprattutto di sorrisi ironici e gioiosi, espressioni dolci e amicizie di una vita.

La mostra verrà aperta domani, giovedì 12 settembre, 10.00 nell’aula Venezian, mentre le foto avranno un’esposizione itinerante. Resteranno per due giorni nel corridoio del secondo piano dell’edifico A, per passare le due settimane successive nei due atri (ala destra e ala sinistra) dell’edificio A. La terza settimana infine le foto saranno spostate nella sede di via Filzi.

Commenti Facebook
By | 2017-03-13T14:50:35+00:00 11/09/2013|Categories: Cultura e spettacoli, Università|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa