Andrea Pecile new entry alla Pallacanestro Trieste

Il suo curriculum parla da sé: playmaker di 1.87, anni e anni di onorata carriera consacrati alla palla a spicchi tra Italia e Spagna, 78 presenze in nazionale maggiore con 517 punti all’attivo e quella tripla scoccata allo scadere che regalò l’oro all’Italia nel 2005. Ma, soprattutto, quel tocco “patoco”, sempre carta in più assai apprezzata quando ci si trova a giocare davanti al pubblico triestino. È ufficiale: Andrea Pecile, triestino classe 1980, sarà il playmaker della Pallacanestro Trieste nella prossima stagione.
Il nuovo colpo di mercato è senz’altro quello che, più di tutti, infiamma gli animi dei tifosi della compagine biancorossa in questa estate di preparazione al campionato 2015/2016 con la nuova formula nei due gironi Est e Ovest. Nonostante fossero partenze annunciate, gli addii di Francesco Candussi, Stefano Tonut e Murphy Holloway, volati rispettivamente a Pesaro, Venezia e Cholet, avevano senz’altro fatto scendere la proverbiale lacrimuccia dagli occhi dei tifosi, parzialmente rinfrancati dalle conferme di Coronica e Prandin, nonché del coach Dalmasson.

Dopo i suoi trascorsi a Pesaro, Granada, Siena e Siviglia, nonché ai più recenti a Rimini, Jesi, Bologna e Pesaro, nell’ultima stagione a Capo d’Orlando il “Pec” ha tirato con il 40% da due e il 30,25% da oltre l’arco, portando 4,2 punti a gara in 18,8 minuti d’impiego alla causa siciliana, oltre alla sua solita bonaria goliardia alla “Stai Sereno”, da sempre motto e ideale di Andrea.
Serviva la scintilla in più che potesse riaccendere l’entusiasmo in vista del prossimo campionato e alimentasse la curiosità nel vedere come questa nuova squadra si comporterà, con i riflettori puntati in particolar modo sui nuovi arrivi Lorenzo Baldasso e Vincenzo Pipitone. È arrivata. E i 637 abbonati nella prima fase della campagna abbonamenti 2015/2016 e tutti i futuri del PalaRubini non possono che sorridere.

Commenti Facebook
By | 2017-01-08T15:01:36+00:00 22/08/2015|Categories: Magazine, Sport|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Joel Cociani
Nato a Trieste nell'88, sono italiano e francese. Studio per diventare un interprete, ma il mondo del giornalismo mi ha sempre affascinato, se non altro perché è una scusa per poter fare il rompiscatole senza dovermi giustificare.