Anna Incerti domina la Trieste Women Run

La campionessa europea di maratona e testimonial della Bavisela Anna Incerti (GS Fiamme Gialle) con il tempo di 36’06” vince la 2° Trieste Women Run, la corsa delle donne con partenza e arrivo al centro commerciale Montedoro a Muggia (Trieste), organizzata da Bavisela e 42K, con un percorso competitivo Run da 9 chilometri e uno non competitivo Fun, da 4km. Al secondo posto Giovanna Volpato (Assindustria Sport Padova) con il tempo di 36’46”, terza la slovena Aleksandra Fortin (Sportiamo) in 39’45”. A seguire insieme Valentina Bonanni e Daniela Da Forno.

PERCORSO – Partenza e arrivo sono stati fissati all’interno del centro commerciale Montedoro. Il circuito di 4.320 metri, tra strada sterrata ed asfaltata, ha previsto un solo giro per le partecipanti non competitive e due per le competitive. Suggestivo l’attraversamento del cosiddetto “biotopo dei laghetti delle Noghere”, l’area verde che comprende sette laghetti, e che ha condotto le partecipanti verso la zona boschiva lungo la valle del Rio Ospo, prima di tornare sull’asfalto, alle pendici del Monte di Caresana. Spazio poi ad una leggera salita, per riportare tutte alla rotonda iniziale. Le “competitive” hanno iniziato qui il secondo giro, mentre le iscritte alla Fun si sono dirette verso l’arrivo, affrontando gli ultimi duecento metri del tracciato rientrando nel centro commerciale, al piano superiore. Ad attenderle il ristoro offerto da Ipercoop.

RESPONSABILITA’ SOCIALE – Anche quest’anno la Trieste Women Run ha promosso iniziative di responsabilità sociale, con donazioni mirate al progetto Sportello anti-violenza online di Pangea, un servizio prezioso di informazione e supporto per le donne che subiscono violenza. La corsa è stata anche abbinata ad un esclusivo progetto di comunicazione sociale frutto di una collaborazione fra la Trieste Women Run e il Festival Maremetraggio. Parte del ricavato delle iscrizioni alla TWR, infatti, sarà destinato a sostenere la realizzazione di uno spot contro la violenza sulle donne curato da una troupe tutta al femminile. Lo spot predenerà spunto dalla Trieste Women Run e sarà successivamente presentato al Festival Maremetraggio.

LUCIA ANNIBALI – Lucia Annibali, l’avvocatessa di Urbino sfregiata con l’acido dall’ex convivente e insignita del Cavalierato al Merito dal presidente della Repubblica lo scorso 8 marzo, avrebbe voluto intervenire alla Trieste Women Run, nell’impossibilità di essere al fianco delle centinaia di donne presenti, ha voluto sostenere la manifestazione proprio perchè promuove e contribuisce a creare progetti di responsabilità sociale contro la violenza sulle donne. Lucia ha inviato una lettera, stampata anche su un totem posizionato nella zona dell’arrivo della corsa, con questo messaggio: “Sono Lucia Annibali, conosciuta da tutti come “la ragazza sfregiata con l’acido”. L’ho già detto in molte occasioni e lo ripeto anche stavolta: non sono soltanto questo, sono molto di più. Non ho la presunzione di essere un’esperta di questioni di genere, non sono cresciuta a pane e femminismo e non ho frequentato centri di aiuto per le donne. Sono soltanto Lucia. Ma una cosa la so: di Lucia – e parlo di quelle che come me hanno subito e sopportato a lungo, troppo, una storia di non amore – è purtroppo pieno il mondo. E allora ho pensato che forse qualcuna, o anche soltanto una di loro, vedendo il mio volto segnato, ascoltando ciò che è successo a me o magari leggendo il mio libro, potrebbe decidere di uscire dal suo incubo, di denunciare, di riprendersi la sua libertà”.

(Foto Roberta Radini)

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:11:08+00:00 08/06/2014|Categories: Sport|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.