Anniversario del protocollo di Kyoto

Il protocollo di Kyoto compie oggi sette anni. Termina così il periodo concesso agli Stati aderenti per operare una riduzione delle emissioni di elementi inquinanti in misura non inferiore al 5% rispetto alle emissioni registrate nel 1990. Giunge così il momento dei bilanci per i Paesi sottoscrittori nel 2005 dell’accordo, tra cui non compaiono gli Stati Uniti.

Corrado Clini - Ministro dell'Ambiente

Per quanto riguarda le riduzioni in Italia, il ministro dell’ambiente Clini pochi mesi fa ha affermato come il Paese abbia rispettato gli impegni presi, ma notizie diverse arrivano dalle indagini preliminari compiute dall’Agenzia Europea per l’Ambiente. Secondo questi avremmo compiuto dei passi avanti, ma si fermerebbero a circa 1,5 punti percentuali al di sotto dell’obiettivo, ossia una riduzione del 4,8% a fronte del 6,5 richiesto. Nel caso in cui le indagini preliminari europee risultino corrette l’Italia verrebbe portata davanti alla Corte di Giustizia Europea, e riceverebbe le multe previste per il mancato rispetto degli impegni.

Ricordiamo che il protocollo è stato un passo importante verso il controllo e la riduzione delle emissioni del CO2, ma ancora troppo timido secondo Mariagrazia Midulla, responsabile clima ed energia del WWF. A confermare questo giudizio il fallimento del convegno di Durban, dove solo a fatica è stato raggiunto un accordo che non prevede obblighi di riduzione delle emissioni per il post-Kyoto, ma impegna 194 Paesi a varare entro il 2015 un nuovo protocollo salva-clima, che diventerà operativo nel 2020.

È stato comunicato solo pochi giorni fa invece l’entrata in vigore dal 1 marzo 2012 del Fondo Rotativo per Kyoto, destinato a sostenere finanziariamente privati, pubbliche amministrazioni e imprese nella realizzazione di progetti sostenibili. Grazie a questo fondo verranno concessi prestiti a tassi agevolati, per opere finalizzate alla costruzione di impianti rinnovabili, al miglioramento dell’efficienza energetica e alla riduzione dei gas serra.

Commenti Facebook
By | 2012-02-16T09:22:04+00:00 16/02/2012|Categories: Mondo|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa