Annunciazione!

Purtroppo abbiamo un triste annuncio da farvi. Per problemi di natura tecnica tutte le trasmissioni, compresa Just Ciak, sono temporaneamente sospese.

Ma per non lasciarvi nella solitudine più totale, eccovi gli eventi e i film della settimana!

Nelle Sale

Orphan (Laume Collet-Serra): Dopo La maschera di cera e Goal II Jaume Collet-Serra torna all’horror.

Halloween II (Rob Zombie): Un nuovo omaggio alla serie da parte di un regista che dirige molto meglio di quanto sappia sceneggiare.

Lo spazio bianco (Francesca Comencini): La maternità di una donna sola, ‘incubata’ in quello ‘spazio bianco’ dove vita e morte coincidono.

Funny People (Judd Apatow): Judd Apatow. Quando la regia diventa una garanzia.

Genova (Michael Winterbottom): Girato in digitale con apprezzabile economia di mezzi, minimalismo e rapidità, un film che cerca un rapporto simbiotico con la città.

Viola di mare (Donatella Maiorca): L’amore e la passione tra due donne in una Sicilia spigolosa.

Di me cosa ne sai (Valerio Jalongo): Valerio Jalongo si interroga sulla crisi del cinema italiano ma non fornisce risposte convincenti.

Up (Disney Pixar): Un uomo dei palloncini in cerca di avventura con la sua casa volante e un ragazzino esploratore. Genere: Animazione

Bastardi senza gloria (Quentin Tarantino): Tarantino riscrive la Storia raccontando un attentato a Hitler collocato nell’unico luogo per lui possibile: un cinema.

Baarìa (Giuseppe Tornatore): Un affresco corale sulla memoria collettiva che diventa un omaggio al cinema del passato.

Fame – Saranno famosi (Kevin Tancharoen): Senza sudore e senza lacrime, tornano i giovani aspiranti artisti di New York in versione light.

Whatever Works – Basta che funzioni (Woody Allen): Woody Allen, sempre più consapevole, compie un passo avanti nel suo sguardo sul mondo.

G-force – Superspie in missione (Disney): Tra effetti speciali all’avanguardia e una storia improbabile a vincere è il 3D

Barbarossa (Renzo Martinelli): Dietro le eccellenti abilità di produttore di Martinelli non si ritrova la capacità di scrivere una sceneggiatura originale.

La doppia ora (Giuseppe Capotondi): Una coppia di attori validi per un film scommessa.

Le mie grosse grasse vacanze greche (Donald Petrie): Persi tanti chili quanto brio, Nia Vardalos ricicla stereotipi culturali e filosofia epicurea.

District 9 (Neill Blomkamp): Un film dal forte rigore morale che fonde tutte le innovazioni portate nel linguaggio del cinema negli ultimi 10 anni.

Motel Woodstock (Ang Lee) La vitale epopea di Woodstock riletta da un punto di vista inusuale e nostalgico.

Ricky – Una storia d’amore e libertà (François Ozon): Un melodramma sociale tra Ken Loach e Cantet che si trasforma in una storia grottesca e fantastica.

Biancaneve e gli 007 nani (Eagle Pictures): Un favola per piccole ereditiere che devono imparare a stare al mondo.

Pelham 1-2-3: Ostaggi in metropolitana (Tony Scott): Action movie ipercinetico e “underground” intorno al vuoto di Ground Zero.

Il mio vicino Totoro (Hayao Miyazaki): Un film intimista in cui Miyazaki dà libero sfogo alla sua incredibile creatività.

Un amore all’improvviso (Robert Schwentke): Il film riempie il tempo della visione ma non è senza buchi.

In Uscita Questa Settimana

Venerdì 23 ottobre

Brüno (Larry Charles): Apparso per la prima volta in piccoli sketch realizzati per il canale televisivo The Paramount Comedy Channel nel 1998, Bruno, reporter gay dai modi fashion, arriva sul grande schermo per assicurare un altro incredibile successo.

La battaglia dei tre regni (John Woo): Siamo nel 208 A.C. In Cina. Gli stati rivali di Shu e Wu formano un’alleanza contro il loro nemico comune, il malvagio e ambizioso generale Cao Cao del regno di Wei, ma sono seriamente in inferiorità numerica dalla sua grane armata formata da un milione di soldati. Ma con la carismatica guida del generale Zhou Yu, la perfetta strategia dello studioso Zhuge Liang e il supporto dell’imperatore Sun Quan, riescono a ottenere una piccola vittoria. Mentre il generale Cao Cao prende in giro l’evento come se non fosse accaduto niente di grave, la sua furia aumenta a dismisura.

Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo (Terry Gilliam): Il Dottor Parnassus gira per le strade con il suo carrozzone dalle qualità particolari. In compagnia di un giovane, una fanciulla (sua figlia Valentina) e un nano mette in scena ovunque uno spettacolo che ha al suo centro uno specchio. Chi lo oltrepassa si trova in un mondo in cui puo’ realizzare i suoi desideri piu’ fantasiosi. Parnassus e’ immortale ma ha conquistato questa dote grazie a una scommessa vinta con il Diavolo che ha assunto le sembianze del perfido Mr. Nick. Sono trascorsi i secoli e, nel momento in cui ha trovato il vero amore, il Dottore ha stipulato un nuovo patto con Mr. Nick il quale vuole che Valentina sia sua al compimento del sedicesimo anno di età. La data è ormai prossima.

Julie & Julia (Nora Ephron): Il film segue la Powell, un’impiegata del governo che decide di imparare a cucinare utilizzando il leggendario libro di cucina di Julia Child, “Mastering the Art of French Cooking” in un anno utilizzando la sua piccola cucina del Queens. La Powell aggiorna il suo blog con le sue esperienze giornaliere, guadagnando dei sostenitori.

Oggi Sposi (Luca Lucini): Quattro matrimoni, mille peripezie e un solo obiettivo: pronunciare il fatidico sì. Nicola, poliziotto pugliese con un passato da dongiovanni, ha deciso di sposare la figlia dell’Ambasciatore indiano. Salvatore e Chiara, due giovani precari con un figlio in arrivo, mettono a punto un piano per organizzare un matrimonio a costo zero: far imbucare i loro invitati alle nozze della soubrette Sabrina e di Attilio Panecci, magnate della finanza. Anche il pm romano Fabio Di Caio ha deciso di imbucarsi al matrimonio del secolo, mentre cerca di dissuadere il suo anziano padre dallo sposare una massaggiatrice poco più che ventenne.

Lebanon (Samuel Maoz): l viaggio del primo carrarmato che ha attraversato il confine libanese. Quella che doveva essere una missione della durata di un giorno è diventato invece un’inferno.

Io, Don Giovanni (Carlos Saura): La vita di Lorenzo da Ponte, l’uomo che non rinuncia al suo animo libertino e alla sua amicizia con Giacomo Casanova, nonostante sia stato ordinato sacerdote. Esiliato da Venezia per 15 anni dalla Santa Inquisizione con l’accusa di appartenere alla Massoneria, da Ponte si rifugia a Vienna dove, grazie ad una lettera di presentazione di Casanova, conosce Antonio Salieri e poi Mozart. Scrive il libretto delle ‘Nozze di Figaro’, che si rivela un grande successo, e ritrova la giovane Annetta, di cui si era innamorato a Venezia. Dopo un nuovo incontro con Casanova propone a Mozart di scrivere una nuova versione del ‘Don Giovanni’ e man mano che scrive il testo si immedesima sempre più nel personaggio. La sua passione per Annetta lo spinge a lasciare la sua vita dissoluta e a dedicarsi solo a lei. La prima di ‘Don Giovanni’, alla presenza dell’Imperatore Giuseppe II, ottiene grande successo.

Mercoledì 28 ottobre

Michael Jackson’s This Is It (Kenny Ortega): Una compilazione di interviste, video delle prove e del dietro le quinte di Michael Jackson mentre si prepara per la sua serie di spettacoli a Londra tutti esauriti.

(fonte: MyMovies.it)

Vi Segnaliamo Inoltre…

XXIV Festival del Cinema Latino Americano

Il Festival del Cinema Latino Americano di Trieste, la più vasta rassegna in Europa sulla produzione cinematografica, video e televisiva del continente latino, giunge alla XXIV edizione: dal 24 ottobre all’1 novembre, al Teatro Miela presenterà più di 160 tra film e documentari sulla realtà culturale, artistica e sociale dell’America Latina, parte dei quali verranno poi riproposti in delle rassegne in programma a Roma, Milano, Padova e Verona.

Oltre 160 opere in programma, film in concorso, rassegne e documentari, retrospettiva sul grande regista brasiliano e oriundo italiano Rogério Sganzerla, il Bicentenario dell’indipendenza dalla Spagna
“Premio Malvinas” sulla convivenza e il Diritto internazionale
premi in collaborazione con l’Unión Latina (Parigi) e Arcoiris TV
In Giuria: Jaime Boix (Spagna), David Riondino e Massimiliano Cocozza (Italia), Antonio Urano (Brasile).

Commenti Facebook
By | 2009-10-22T22:26:56+00:00 22/10/2009|Categories: Just Ciak|0 Comments

About the Author: