Artefatto 2014, il bando è già on-line

Il progetto Artefatto da nove anni incentiva giovani artisti nella creazione di opere, assegnando un tema diversa in ogni edizione.

Artefatto, il progetto dell’Area Educazione, Università e Ricerca realizzato in collaborazione con l’Area Cultura del Comune di Trieste, volto a promuovere e a sostenere i giovani talenti valorizzando l’arte emergente, è giunto alla nona edizione.

Il bando, aperto fino al 7 gennaio 2014, invita i giovani creativi di tutte le nazionalità e di età compresa tra i 17 e i 35 anni a ispirarsi al tema che guida la nuova edizione CROSSING OVER_focus sulla complessità del contemporaneo.
Dal termine usato in biologia per indicare il meccanismo di ricombinazione del materiale genetico, il concept può essere interpretato con opere che rientrano nell’ambito delle arti visive, includendo significati quali scambio, incontro, passaggio, missaggio, commistione, innesto, contaminazione, cambiamento. Un argomento attuale e complesso che si offre a innumerevoli interpretazioni attraverso la pittura, la scultura, il fumetto, la fotografia, le installazioni, i video e le performance ma che quest’anno spera di attirare anche artisti che si esprimono con la StreetArt e che potrebbero costituire un primo nucleo di interventi volti a costruire un percorso di riqualificazione urbana attraverso l’arte.

Artefatto, che fa parte del circuito del GAI (Giovani Artisti Italiani) e della BJCEM (Biennale des Jeunes Créateurs de l’Europe et de la Méditerranée), è solo uno dei filoni in cui trovano espressione le progettualità dei Poli di Aggregazione Giovanile ed è un “laboratorio permanente” che ogni anno, oltre alla mostra, dà vita a numerosi eventi collaterali attraverso percorsi partecipati condivisi con i giovani. Ne è un esempio l’immagine che caratterizzerà la prossima edizione: la fotografia del ventiquattrenne Davide Maria Palusa intitolata Crossing (l)over votata on-line tra una rosa di proposte under 35.

Il bando è scaricabile da www.retecivica.trieste.it e da www.artefatto.info.

Commenti Facebook

About the Author:

Marta Zannoner
Prima o poi la troverò una frase accattivante da scrivere. Forse.