Asaf Avidan super ospite al Grado Festival

Ci sono artisti che hanno la magia nella loro voce e Asaf Avidan è senza ombra di dubbio uno di questi. Dopo aver incantato pubblico e critica musicale nel precedente tour e dopo l’emozionante versione al pianoforte di “Reckoning Song” in occasione dell’esibizione sanremese del 2013, l’artista israeliano dalla voce magica ed androgina, paragonato a miti quali Janis Joplin e Tim Buckley e a star mondiali come Thom Yorke, torna in Italia con il nuovo spettacolo “Back to Basics”. ASAF AVIDAN sarà protagonista, sabato 5 luglio, sul palco del Grado Festival Ospiti d’Autore, la prestigiosa rassegna organizzata da Associazione Culturale Motoperpetuo, in collaborazione con Azalea Promotion, Comune di Grado, Regione Friuli Venezia Giulia e  TurismoFVG, che vede quindi annunciato il secondo grande ospite internazionale della 7° edizione, dopo il chitarrista statunitense Joe Satriani (venerdì 4 luglio). ASAF AVIDAN, artista israeliano dalla voce incredibile, metallica, dolente e infantile allo stesso tempo, si esibirà sulla scenografica Diga Nazario Sauro per un’unica data italiana nel Nordest.

Asaf Avidan sarà a Grado il 5 luglio.

Un concerto unico in cui sarà possibile assaporare Asaf Avidan in una nuova veste acustica. A differenza del precedente tour, l’artista sarà infatti il solo a tenere il palco, accompagnato dalla sua incredibile voce, intensa e a tratti struggente. Asaf è già molto amato in Italia ed in Europa grazie al remix del suo brano “Reckoning Song/One Day”, che ha spopolato in tutte le radio europee e raggiunto le vette delle classifiche dei singoli. Dopo anni come frontman di Asaf Avidan & The Mojos (con i quali ha aperto concerti di Lou Reed, Bob Dylan e Ben Harper), il musicista di Gerusalemme ha deciso di intraprendere la carriera solista e a gennaio 2013 è uscito “Different Pulses”, un disco travolgente ed estremamente intimo.

Vedere Asaf Avidan esibirsi è un’esperienza di disconnessione sensoriale, dove la percezione sonora è in netta contrapposizione con quella visiva. Sapori blues, folk e rock: un sound profondo e ancestrale che sorprende per qualità e consapevolezza, ma soprattutto, visto la provenienza di Asaf, per lontananza e al contempo vicinanza culturale. Il concerto di Asaf Avidan a Grado seguirà quello di un’altra grande star internazionale, il chitarrista Joe Satriani, sul palco di Grado il giorno precedente, 4 luglio, per l’unico concerto nel Nordest Italia del suo nuovo tour mondiale. Il guitar hero sarà affiancato per l’occasione da una band di super musicisti: il batterista Marco Minnemann, il bassista Bryan Beller e il chitarrista e tastierista Mike Keneally.

Commenti Facebook

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.