Band emergenti: le Shootin' Stars

La copertina di “In the morning, In the Dark”

Una line-up tutta al femminile. Tre polistrumentiste che rispondono ai nomi di Francesca Bottaro, Giulia Bottaro e Francesca Cricco. Un progetto nato nel 2003, quello delle Shootin’ Stars, e costantemente dedito a una ricerca sonora capace di andare oltre i classici stereotipi musicali. Basso, batteria, sassofono, clarinetto, piano, glockenspiel, flauto traverso, chitarre, sono solo alcuni degli strumenti che rendono più che mai flessibile la formazione della band. Le sonorità del rock underground incontrano l’uso mai scontato degli strumenti a fiato, generando coinvolgenti riff e sinuose linee melodiche.
Le tre ladies sono riuscite negli anni a raggiungere un suono personale dall’impatto diretto, sostenuto da testi (in inglese e italiano) dal forte valore comunicativo, tanto da raggiungere una visibilità nazionale e internazionale degna di nota, soprattutto se consideriamo le tortuose strade imposte dal lavoro di totale autoproduzione. Le Shootin’ Stars infatti non si sono solo guadagnate l’attenzione di Radio Rai1, Radio Rai3, Radio Rai International, Radio Rock e altri media nazionali, ma sono arrivate ad esibirsi a Londra (in club come The Troubadour, The Buffalo Bar, The Albert&Pearl e The Library), oltre a farsi conoscere in terra asiatica attraverso i canali della giapponese Fuji Television.
Le Shootin’ Stars, con un vasto repertorio di brani originali e performance intriganti, sanno avvolgere e stregare gli ascoltatori. Esce nel maggio 2011 il loro album d’esordio – “In The Morning, In The Dark” – dove emergono le pulsanti vibrazioni sonore del gruppo, modulate in energiche chiavi armoniche e trascinanti melodie dark che costituiscono la forza della formula stilistica del trio, capace di costruire sempre nuovi cangianti paesaggi musicali.

Commenti Facebook
By | 2013-03-01T11:09:28+00:00 01/03/2013|Categories: Musica emergente|Tags: , , |0 Comments

About the Author: