Basket: Trieste schiaccia Torino. Mancinelli e Amoroso non bastano.

Dopo la vittoria in trasferta contro Ferentino, Trieste si ritrova ad affrontare in casa una delle rivelazioni del campionato 2013/2014, la Manital Torino. Dopo essere approdata nella seconda serie nazionale, ci si attendeva un campionato di stallo ma con 16 vittorie e 7 sconfitte, i ragazzi di coach Pillastrini calcano la seconda posizione vantando nel roster nomi importanti come il capitano azzurro Mancinelli e Amoroso con la miglior media realizzativa del campionato.

Parte subito forte Torino schierando in campo Mancinelli, Amoroso, Evangelisti, Steele, Browers ma la il quintetto messo in campo da Dalmasson, Coronica, Ruzzier, Wood, Diliegro e Tonut, riesce a mantenere l’attacco della seconda in classifica. Le danze sono aperte da una tripla di Amoroso a cui risponde, sempre da tre, Andrea Coronica. Botta e risposta da entrambe le parti, Mancinelli per Torino e di nuovo Coronica e Wood per Trieste (07-05). Un primo tempo giocato punto a punto, una tripla di Ruzzier infiamma gli animi del pubblico incitato dalla squadra, 12-09 a quattro minuti dalla fine. Gergati dalla linea laterale per Mancinelli e Amoroso accorcia le distanze (14-12). Tripla dell’americano Wood e i ragazzi di casa riescono a mantenersi in vantaggio 17 a 14 prima dell’ingresso sul parquet di capitan Carra. Show degli americani di casa, Harris lanciato da Wood e Carra timbra una nuova tripla che sul tabellone fa segnare 20-16.

Con numerosi errori in attacco e difesa, Trieste concede agli avversari il sorpasso con l’azzurro Mancinelli che con una tripla si porta a quattro lunghezze da Trieste (20-24), Dalmasson chiama il primo minuto del match per svegliare i suoi. I bianco-rossi ritrovano il momentaneo vantaggio con una tripla di Harris su assist di Wood ma il polacco Wojciechowski mantiene i suoi a una lunghezza di vantaggio (27-28). Continua la serie di canestri Harris che consentono a Trieste di riportarsi in vantaggio a tre minuti dalla fine del quarto (34-32). A venti secondi dalla fine, Wood accorcia le distanze in un quarto difficoltoso per i padroni di casa e con una tripla sul 39 a 40 i giocatori vanno negli spogliatoi.

Evangelisti apre con una tripla per i giallo-blu ma Wood risponde e impedisce agli avversari di prendere il largo (41-43). Dopo minuti di affanno, grazie al giovane Tonut classe 93, che manda a canestro Diliegro, Trieste ritrova il vantaggio 46 a 45. Si scaldano gli animi al PalaTrieste con Tonut che con una tripla si porta ad un punto da Torino ma Coronica commette fallo su Steele, il terzo per lui (50-51). Tripla di Wood che porta in vantaggio Trieste ma un errore in difesa permette ad Amoroso di riportare in parità la situazione (53-53). Un quarto difficile per entrambe le formazioni, Trieste riesce a recuperare sotto canestro ma non riesce a realizzare, numerosi errori arbitrali e a un minuto dalla fine della frazione di gioco il punteggio premia i bianco-rossi (57-55). Tripla di Harris a venti secondi dalla fine e tra le urla del pubblico di casa si chiude 60-55.

Tripla di Stefano Tonut e Trieste apre il quarto in vantaggio di 8 punti (63-55). Torino non riesce a penetrare in attacco, Wood lancia Harris e Trieste si porta avanti di dieci punti (67-57). Recuperano gli avversari portandosi nuovamente a 4 punti, ci riprova Harris ma recupera Gergati sotto canestro (69-67). Il quarto rimane in stallo fino al pareggio di Amoroso che riesce poi a portare i suoi in vantaggio su tiro libero con fallo di Candussi sostituito da Diliegro (69-70). A due minuti dalla fine, con la terna arbitrale che continua ad ignorare numerose infrazioni di passi, Ruzzier trova il vantaggio (72-70). Gergati in lunetta trova il pareggio e Mancinelli recupera in difesa e vola in schiacciata (72-74). Diliegro pareggia in lunetta e Torino si lancia verso l’ultima azione d’attacco con Gergati che trova il vantaggio, minuto chiamato da Dalmasson (74-76). Da lasciare senza parole, Ruzzier rimette e Wood con una tripla fa saltare tutto il palazzetto 77 a 76 a due secondi dalla fine. Ci prova Mancinelli ma nulla da fare, Trieste firma l’impresa e batte in casa Torino raggiungendo in classifica Napoli a 20 punti

Pallacanestro Trieste 2004 – Manital Torino 77-76 (20-17; 39-40; 60-55)
Trieste: Tonut 9, Harris 22, Ruzzier 6, Coronica 9, Diliegro 5, Candussi 0, Carra 4, Urbani n.e, Wood 22, Norbedo n.e. All Dalmasson
Torino: Mancinelli 15, Evangelisti 5, Baldasso n.e, Sandri 5, Amoroso 17, Wojciechowski 6, Zanotti n.e, Steele 9, Bowers 6, Gergati 13. All Pillastrini
Arbitri: Gagliardi, Chersicla, Loscalzo.

Commenti Facebook

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.