Bob Log III al Miela

Dopo quasi sette anni, ritorna giovedì 12 marzo (ore 21.30) al Teatro Miela quel pazzo buffone di Bob Log III. Sul palco si veste da uomo-proiettile, con un bizzarro casco da motociclista in testa. Attaccata alla visiera del casco, una cornetta telefonica con cui comunica al pubblico e canta. Si piazza al centro del palco seduto su uno sgabello, con una chitarra acustica elettrificata appesa al collo e con i piedi comincia ad azionare i pedali di alcuni pezzi di batteria e varie altre bizzarre percussioni. Poi comincia a suonare la chitarra come un demone, quasi sempre con la tecnica blues dello slide o con un fingerpicking imbizzarrito. Mentre suona, comunica con il pubblico e canta attraverso la cornetta.

Stravaganza, si, ma allo stesso tempo grande musica. La sua è una combinazione incendiaria di blues marcio, boogie-rock suonato alla velocità della luce e garage-blues ossuto e martellante a base di alcol e sesso. Bizzarria e talento sono un mix esplosivo che fa di lui una one-man band tra le più richieste del pianeta con una media di circa 150 esibizioni l’anno.

Commenti Facebook
By | 2015-03-05T09:48:42+00:00 09/03/2015|Categories: Magazine|Tags: , , |0 Comments

About the Author: