Buona la prima! “Il Bar della Rabbia” ha aperto i battenti

Martedì è andata in onda la prima puntata di Il Bar della Rabbia, spero vi sia piaciuta!

Abbiamo parlato di una data che ha mosso maree di donne e non solo, una data che ha visto in decine e decine di piazze italiane e non solo una moltitudine di persone sfilare per i diritti di ognuno di noi.

Vi propongo un estratto del testo che avete potuto ascoltare:

Ci saranno donne che usciranno con le amiche a festeggiare, andranno a cena al ristorante, andranno al cinema a vedere qualche film pensato giusto per colpire le quarantenni stanche della vita monotona che vivono, andranno in qualche locale a bere qualcosa dopo tanto tempo. Domani sera dopo essersi truccate e vestite bene si chiuderanno la porta di casa alle spalle fiere di aver lasciato a casa i figli con il marito e di uscire per una volta in tutta libertà.

Ci saranno donne che passeranno la giornata a lamentarsi con tutt* quell* che faranno loro gli auguri dicendo che non dovrebbero essere festeggiate solo un giorno all’anno, ma tutti i giorni. Diranno che con tutto quello che fanno, con tutti i lavori che svolgono nell’arco di una giornata, con tutti i sacrifici che fanno per la famiglia dovrebbero essere festeggiate ogni santo giorno.

Ci saranno donne che non usciranno di casa perché dovranno assistere i genitori malati, dovranno accudire i bambini piccoli, dovranno lavorare, dovranno studiare. Passeranno la serata a guardare Rete 4 con il papà addormentato sulla poltrona, passeranno la notte a giocare con un neonato che non ha la minima intenzione di dormire, passeranno le ore a progettare, a studiare perché la strada per la loro carriera non è né scontata né priva di ostacoli.

Ci saranno donne che non usciranno di casa perché qualcun* non glielo permetterà, che spereranno di riuscire ad evitare insulti e molestie, almeno per una notte.

Ci saranno donne che resteranno in un angolo della camera a piangere fissando il vuoto dopo l’ennesimo abuso, l’ennesimo pugno nell’occhio.

Ci saranno donne che si troveranno spaesate in un paese non loro, con i figli attaccati alla gonna, cercando di dimenticare l’orrore da cui sono partite.

Ci saranno donne che cammineranno nervosamente su e giù tra la cucina e il salotto in cerca di una risposta alla domanda che da giorni le tormenta. Lo tengo oppure no?

Il testo è stato tratto dal blog Il Bar della Rabbia Blog che io e Eleonora scriviamo.
Ovviamente vi invito a seguirci, a leggere tutti i nostri pezzi.

ASCOLTA – Qui potete trovare il podcast della puntata da ascoltare se per caso vi foste persi la puntata!

Vi aspetto martedì prossimo, con un’altra puntata di #ilbardellarabbia

 

Commenti Facebook
By | 2017-04-12T14:31:16+00:00 12/04/2017|Categories: Il Bar della Rabbia|Tags: , |Commenti disabilitati su Buona la prima! “Il Bar della Rabbia” ha aperto i battenti

About the Author: