Carnevale? Ecco come e dove festeggiarlo

Tirate fuori i costumi più bizzarri dall’armadio, pettinate le parrucche e sfoggiate il trucco più stravagante; è tempo di carnevale! Come ben si sa, questa divertente festività non può essere rappresentata meglio se non da Venezia, la città italiana del carnevale per eccellenza. Ma se dopo aver ammirato le maschere più belle a Piazza San Marco avete ancora voglia di festeggiare, vi possiamo dare qualche suggerimento. Abbiamo selezionato per voi alcuni carnevali e alcuni eventi che si svolgono in Friuli Venezia Giulia, alcuni di questi sono antiche tradizioni delle valli che si sono tramandate fino ad oggi, altri delle vere e proprie rievocazioni, mentre altri ancora sono variegate e divertenti espressioni carnevalesche. A voi la scelta!

1. Carnevale a Trieste

Anche quest’anno il programma del Carnevale a Trieste sarà particolarmente ricco e sarà ancora una volta un Carnevale per tutti, grandi e piccini, singoli e gruppi. Tutti infatti avranno come sempre l’opportunità di iscriversi gratuitamente e prendere parte alla sfilata cittadina di Martedì grasso concorrendo all’assegnazione dei premi riservati alle maschere più belle. Il percorso del Corso mascherato di martedì 17 febbraio sarà quello classico, da piazza Oberdan a piazza dell’Unità d’Italia.

2. La Notte delle Lanterne a Sauris
La manifestazione La Notte delle Lanterne, evento culminante del Carnevale saurano, è uno dei più antichi dell’arco alpino. Si svolge il sabato che precede il mercoledì delle Ceneri. Le maschere si ritrovano nella piazza di Sauris di Sopra (UD), accompagnate dalle due figure del Rölar e del Kheirar. Oggi il rito si svolge negli angoli più suggestivi del paese e nei locali pubblici. Terminato il giro, il gruppo delle maschere, seguito dagli spettatori, si inoltra nel bosco e segue un suggestivo percorso notturno, illuminato dalle lanterne che i partecipanti possono noleggiare prima della partenza. Il percorso si snoda tra boschi e prati coperti di neve e caratteristici stavoli in pietra e legno, presso i quali ci si riscalda con vin brulè.

3. Funerale del Re Carnevale a Gorizia

Oltre alla classica sfilata dei gruppi mascherati domenica 8 febbraio, altri eventi animeranno Gorizia per festeggiare degnamente l’edizione 2015 del Carnevale. Per concludere i festeggiamenti mercoledì 5 marzo avverrà Il Funerale del Re Carnevale: dalle ore 15.00, come da tradizione, il corteo funebre partirà dal piazza De Amicis e percorrerrà, tra pianti ed urla delle prefiche e delle maschere, le principali vie cittadine. Anticipato dal suono della grancassa richiama il pubblico di grandi e piccini che si uniscono al corteo, giungendo infine allo stadio Baiamonti dove avverrà la cremazione. Come ogni anno verrà anche letto il testamento che prenderà di mira personaggi e momenti della vita cittadina.

4. I colori del carnevale di Dolores

E’ stato il carnevale maniaghese a dare il la al suo talento, e proprio per tornare alle origini, il Comune di Maniago (PN) organizza, nel periodo compreso tra il 7 febbraio e il 1 marzo, la mostra I Colori nel Carnevale di Dolores, durante la quale verranno esposti gli abiti confezionati da Dolores Patrizio, che definire “sarta” appare del tutto riduttivo per il carnevale. Non si tratta solo di maschere tradizionali, ma soprattutto di creazioni della sua fantasia, disegnate, cucite e decorate a mano in ore e ore di lavoro. Le sue ricostruzioni di vestiti d’epoca in diverse occasioni, fuori e dentro la Provincia di Pordenone, hanno un grande e instancabile successo da ormai oltre 20 anni.

5. Afterhours in concerto
L’unico e irripetibile appuntamento live della band in regione nel nuovo tour di 17 date è il 12 febbraio a Udine.

carnevale 2
6. Carnevale di Pulfero: Pust v Baneciji
Arcaico e misterioso. Unico, con un fascino senza tempo, che non si è lasciato contaminare dalla modernità. È il Carnevale nelle Valli del Natisone, un paradiso intatto del Friuli Venezia Giulia, in provincia di Udine, al confine con la Slovenia. Un evento, quello del “Pust v Baneciji” (in dialetto “Carnevale nelle Valli del Natisone”), che unisce la gioia e il divertimento proprio del mascherarsi e fare dispetti, alla riproposizione di usanze e riti antichissimi, peculiari. Partecipare al “Pust” significa vivere in prima persona il folclore più vero delle Valli del Natisone, respirare la forza delle sue tradizioni, scoprire un mondo antico e incantato ma, al contempo, incredibilmente vitale e attuale, fatto di vecchi e di giovani, uniti in un rito di passaggio dai caratteri indecifrabili. Animato da figure animalesche e antropomorfe, il “Pust” di Pulfero pullula di una moltitudine di presenze misteriose, ora benevole, ora malevoli. Simboleggiando l’eterno alternarsi del bene e del male, della cattiva e della buona stagione promessa dalla primavera in arrivo. Appuntamento il 14 e 15 febbraio.

7. Carnevale di Muggia
Il Carnevale di Muggia, pronto a coinvolgere migliaia di persone dal 12 al 18 febbraio, con abiti coloratissimi e curati nei minimi dettagli, coreografie straordinarie carri allegorici spettacolari, musica, bande e tanta, tanta fantasia raggiungerà il suo momento più atteso domenica 15 febbraio, con il grande corso mascherato, la sfilata dei carri allegorici e delle circa 2000 maschere. Oltre ad essere un momento di festa, il carnevale a Muggia è anche un momento di cultura, viste le origini quattrocentesche, la capacità artistica e artigianale profusa sia nella costruzione dei grandi carri allegorici, sia nell’ideazione e realizzazione dei costumi.

8. Fatboy Slim e Verdena a Venezia
Per la prima volta al Carnevale di Venezia sabato 14 febbraio arriva una delle più grandi star della scena big beat mondiale che ha fatto la storia della musica dance mondiale dagli anni 90 in poi. Il 28 febbraio invece il live di Verdena.

9. Carnevale Resiano
Il Carnevale in Val Resia (UD) è una delle manifestazioni più importanti della comunità locale, che riesce ancora oggi a coinvolgere giovani e meno giovani e che ogni anno richiama in valle numerosi turisti. Attualmente si svolge nella sola frazione di San Giorgio / Bila. Non mancano però eventi spontanei anche in altre frazioni. L’elemento fondamentale del Carnevale è rappresentato dalla danza eseguita con i tipici strumenti musicali resiani, la cïtira (violino) e la bünkula (violoncello). Le danze si protraggono per ore ed ore, nelle osterie e negli spazi predisposti per i festeggiamenti.

10. I Bud Spencer Blues Explosion a Trieste
Ritornano sabato 21 febbraio al Teatro Miela i BSBE Bud Spencer Blues Explosion, uno dei gruppi più forti nell’ambito del rock italiano, già da qualche anno una realtà consolidata dell’indie- rock italico, nonché ricercatissimi session men, costantemente impegnati su più fronti.

Commenti Facebook
By | 2015-02-11T09:50:58+00:00 11/02/2015|Categories: Magazine|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Da sempre ho manifestato una forte propensione per la scrittura, una passione che mi ha portato ad iscrivermi al corso di laurea in scienze della comunicazione, in vista di una futura specializzazione nel ramo giornalistico. Appassionata di moda, sogno di scrivere per un’importante rivista.