C’è una giovane artista di Gorizia a ITS 2014

E’ goriziana una dei 40 finalisti di International Talent Support – ITS 2014, in programma a Trieste l’11 e 12 luglio. Si chiama Virginia Burlina, ha 28 anni e studia alla Royal Academy of Fine Arts di Antwerp in Belgio, una tra le più autorevoli scuole di design al mondo, inesauribile fucina di talenti creativi. Da questa prestigiosa accademia sono approdati alla fase finale di ITS, negli anni, ben 30 studenti, di cui 14 vincitori nelle varie aree di riferimento. Il fashion department, è diretto da Walter van Bereindonck, una delle figure di culto del design contemporaneo che ha creato, oltre al proprio brand, costumi per cinema, teatro, celebrità e star della musica.

Il lavoro di Virginia Burlina in gara a ITS 2014.

“E’ una romantica storia d’amore tra fantasmi quella di Virginia. Un amore ingenuo, di quelli che trasformano chiunque in un bambino, fatto di immaginazione.. il velo della sposa, i guanti, un cuscino di seta. L’intera storia è raccontata dalla pittura e dai ricami presenti su questi oggetti, come il velo trasparente ad esempio, ricco di immagini ricamate a mano.” Con questo concept Virginia ha convinto la giuria alle pre-selezioni tenutesi lo scorso aprile e a ITS 2014 realizzerà il suo lucid dream: il suo progetto è stato infatti selezionato per la fase finale del concorso dove la giuria di ITS ARTWORK, nuova area trasversale con main partner Swatch che si aggiunge alle già radicate ITS FASHION, ITS ACCESSORIES e ITS JEWELRY, selezionerà il proprio vincitore, che riceverà 10mila euro e avrà l’occasione di lavorare con lo Swatch Creative Lab per una internship retribuita.

Il suo portfolio è stato scelto insieme ad altri nove tra quelli pervenuti alla sede dell’agenzia EVE e la sua realizzazione verrà esposta in mostra la sera di venerdì 11 luglio al Salone degli Incanti. Virginia è l’unica rappresentante del nostro paese tra i finalisti provenienti da 20 nazioni: Austria, Belgio, Cina, Colombia, Corea del Sud, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Islanda, Italia, Norvegia, Serbia, Slovenia, Svizzera, Svezia e Taiwan. Ma c’è un tocco italiano anche nel design di Anuk Yosebashvili finalista di ITS Accessories proveniente da Israele, che si è laureata nel 2013 in Italia, all’Istituto Internazionale Polimoda di Firenze.

 

Commenti Facebook

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.