Che l'hashtag sia con voi…

Ormai è ufficiale: il Papa è su Twitter. Benedetto XVI ha infatti deciso di essere più vicino ai giovani e di comunicare con i loro stessi mezzi. Per il mondo della rete da ora in poi si chiamerà @Pontifex. L’inizio forse non è stato dei più esaltanti: ancora nessun tweet da parte di Sua Santità, ma soprattutto solo sette following, cioè i suoi sette profili in altre sette lingue. Un diesel della rete, non c’è che dire.

La notizia ha fatto ovviamente il giro del mondo, ma forse solo in Italia ha avuto un impatto così forte. Gli italiani non si sono lasciati sfuggire un’occasione del genere e hanno mostrato tutta la loro ironia. Non appena è stato creato l’hashtag #faiunadomandaalpapa, battute di tutti i generi si sono susseguite a ritmo frenetico fin dal primo minuto – e stanno continuando anche in questo momento. Si passa dal culinario “Benedé, dì la verità… ‘gni tanto ce ‘a metti ‘a nutella dentro l’ostia, eh?”, al fattone “Ma quando dite “pasta all’odio, pasta alla violenza, pasta alle guerre” è perché c’avete la famazza chimica?”. L’ironia continua con il curioso “@Pontifex, qual è il posto più strano dove hai fatto la messa?”, e si conclude con il festaiolo “Caro @Pontifex, dammi qualche suggerimento per sabato. Voglio organizzare una festa della madonna!”. Questi sono solo quattro degli innumerevoli tweet che stanno ormai appassionando il mondo cybernetico, e tenendo incollati al pc migliaia di followers desiderosi di grosse risate. C’è anche chi, addirittura, ringrazia perché sta passando momenti indimenticabili durante la lettura.

Conseguenze che forse non erano previste da Papa Benedetto XVI, ma mai come in questo momento –  forse – si è parlato così tanto di lui. Se voleva attirare l’attenzione c’è riuscito benissimo. Alcuni gli sono debitori. Ma il popolo della rete dovrà stare attento, perché prima poi dovrà fare i conti con @Pontifex. E’ infatti previsto per il 12 dicembre il suo primo tweet ufficiale. Il mondo è avvisato. Il giorno del giudizio sta per arrivare.

Commenti Facebook
By | 2012-12-07T20:28:14+00:00 07/12/2012|Categories: Mondo|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Simone Firmani
Ho 25 anni, una laurea specialistica in Scienze Politiche e sono giornalista pubblicista. Seguo l'evoluzione dell’informazione multimediale, ho una passione morbosa per il punk rock, un passato da cestista e un futuro ancora tutto da scrivere. Il presente? È qui, su Radioincorso.it.