"Che rumore fa la felicità?" Hey!Negrita

Venerdì 3 agosto, Majano (Ud) è stata scossa da uno degli eventi più memorabili di questa estate: il Dannato Vivere Tour dei Negrita. Per descrivere le emozioni che questo gruppo ha trasmesso ai fan, accorsi da tutto il triveneto, non si trovano parole più adatte di quelle contenute nel loro ultimo singolo “tutto può succedere nella notte di un giorno di ordinaria magia”. Sono tutti pronti, in attesa del grande inizio, ed ecco che alle 21:45 fanno il loro ingresso con un pezzo in perfetto stile hard rock. Un classico del 1994 – Cambio – perfetto per scaldare il pubblico.

La rock band Negrita.

I Negrita, che devono il loro nome al successo dei Rolling Stone “Ehi! Negrita” del 1976, risvegliano il pubblico di Majano, inizialmente un po’sotto tono, con il ritmo incessante ricco di percussioni e fiati tipico degli album passati come “Helldorado” e “L’uomo sogna di volare”: ed è subito festa!
Dal palco, il cantante Pau rivela al pubblico che per loro suonare non è un lavoro e, quasi scusandosi, ammette che loro si divertono ancora a fare musica. La band aretina canta, suona e balla senza sosta ed è difficile starle dietro.

Che i Negrita piacciano o meno, grazie alla carica che infondono ed alla passione che mettono, rendono il loro spettacolo dal vivo apprezzabile anche da chi non li conosce poi così bene. I “dottori” sono invecchiati. O meglio maturati. Tutti padri di famiglia che, se un tempo pensavano solo a fare baldoria, oggi evidenziano critiche socio-politiche nella società odierna e, preoccupati per il futuro dei loro figli e di quelli degli altri, dedicano Salvation a questa nostra acciaccata Italia.

Per più di due ore hanno regalato al pubblico di Majano la loro energia, senza risparmio alcuno, e hanno consumato le suole di chi ha saltato e ballato sulle note delle loro canzoni, pretendendo che le corde vocali di tutto il pubblico vibrassero per gridare il loro nome e si sono congedati infine augurando a tutti una Gioia -il più possibile- Infinita.

negrita (video concerto)

 

Commenti Facebook

About the Author: