6X60, la maratona organizzata da FMK e MakinGO

FMK, Maratona 6×60.

Ultimi giorni per iscriversi alla sfida contro il tempo tra filmmakers che quest’anno si terrà durante l’undicesima edizione di FMKInternational Short Film Festival, a Pordenone dal 15 al 19 luglio. “6×60 – Visioni a tutto campo” è la gara di produzione cinematografica che porta i concorrenti a mettere alla prova le proprie capacità creative compresse in 60 ore: tempo massimo per riuscire a realizzare il miglior cortometraggio di 6 minuti. Una sfida all’ultimo minuto con cui FMK e l’Associazione Culturale Makin’GO di Gorizia porteranno a Pordenone troupe di filmmakers pronti a tutto. Le iscrizioni alla 6×60 si possono fare online dal sito www.fmkfestival.it , si chiudono il 15 luglio alle ore 11.00, sono a numero chiuso, e chi si iscriverà entro il 4 luglio pagherà 50,00 euro, mentre dal 5 fino all’inizio della maratona la quota passa a 100.

Ma le iscrizioni sono aperte anche per le molte opportunità di approfondimento preparate, a partire da AmbienteCinema, il workshop intensivo a cura del filmmaker Diego Cenetiempo che inizia giovedì 3 luglio dalla chiara impronta tecnico-pratica indirizzata alla realizzazione di uno spot su tematiche ambientali. In una prima fase i partecipanti apprenderanno da un esperto del settore, Paolo Fedrigo, quali sono gli argomenti di riflessione per poi cimentarsi nell’esercizio della stesura della sceneggiatura e nella pratica della produzione di un prodotto audiovisivo professionale. L’esperienza come sceneggiatore, regista e fondatore della casa di produzione cinematografica Pilgrim Film di Cenetiempo e quella di Fedrigo nell’ambito dell’educazione ambientale porteranno la storica collaborazione tra Cinemazero e ARPA LaREA FVG anche a FMK, contaminando positivamente anche il percorso di attesa al festival. Tra le occasioni di conoscenza e crescita ci saranno anche incursioni nel doppiaggio, nella creazione di una colonna sonora efficace, nella sperimentazione di modi alternativi di animazione o l’analisi delle strutture narrative di un prodotto cinematografico. Il laboratorio di doppiaggio “Dub me crazy” (da martedì 15 a venerdì 18 luglio) tenuto dallo studente di Pannofino e vincitore del Premio OFF 2013 istituito da Alessandro Gassmann Vincenzo Tosetto, propone di mettersi alla prova e divertirsi dando voce ai personaggi di film, serie tv e animazioni internazionali, in una selezione di clip video irriverenti in una tre giorni alle prese con registrazioni e risate a volontà. Anna Givani, illustratrice, performer ma anche orafa e restauratrice, mostrerà i prodigi che si possono realizzare con la Bloom Machine di sua invenzione in un laboratorio (dal 16 al 18 luglio) rivolto ai bambini che potranno realizzare animazioni dal vivo creando la magia della fiaba con le proprie mani.

Data secca, 18 luglio, per Andrea Magnani – scrittore per il cinema e la televisione, sceneggiatore de L’Ispettore Coliandro oltre che regista – che propone di analizzare e comprendere le strutture narrative che regolano un film a partire dalle immagini, da come vengono usate per raccontare personaggi, storie e situazioni, cercando di capire come si arriva ad una solida sceneggiatura. Con “Le emozioni di un film – la colonna sonora” il vincitore di Global Music Awards Luca Ciut invece avrà il compito di spiegare a registi, filmmakers, musicisti e a tutte le persone interessate a capire il potenziale della musica all’interno di una narrazione cinematografica le funzioni della colonna sonora attraverso lo studio di specifiche scene tratte da materiale esistente o in lavorazione. I partecipanti avranno inoltre la possibilità di presentare il proprio lavoro sotto la supervisione dell’insegnante e discuterne punti di forze ed eventuali migliorie.

Commenti Facebook

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.