Come festeggiare il Carnevale a Trieste? La guida di RadioInCorso.it

Il Carnevale riveste sempre un ruolo particolare a Trieste, dove tutti i rioni della città si animano con colori e feste dedicate a tutte le età. Al calendario di eventi organizzati dal comune si affiancano tantissime iniziative di gruppi e locali, potevamo noi di RadioInCorso.it non raccogliere i migliori per facilitarvi la scelta? Ecco allora alcuni eventi da non perdere!

Da giovedì 7 febbraio si entra nel vivo dei festeggiamenti, e già nel primo pomeriggio, alle ore 15, le risate sono assicurate a Servola, il così detto “Paese del Carnevale”. Nel rione si terrà infatti il consueto “Corso delle Serve”, una delle più antiche tradizioni di Trieste dove si vedranno balie alternative cullare bambini troppo cresciuti su esilaranti carrozzine. Per la serata non servirà spostarsi perchè sempre Servola propone, per il terzo anno consecutivo, la Sagra del Carnevale. Presso l’ex teatro-cinema troverete, a partire dalle 18, intrattenimento e animazione che vi accompagneranno in una cena a base di carne alla griglia. Ad aprire le danze domani sarà la Beer Band “Le solite Legere”.

L’Honky Tonky Carnival da “Angelina”.

Questo è solo un riscaldamento per la serata di venerdì, dove qualunque sia la musica che vi appassiona troverete una festa in maschera pronta per voi. Volete scatenarvi a ritmo di Swing e Rock’n’Roll? Allora LUPIN & JACK RABBIT SLIM vi aspettano “Da Angelina” in via cadorna, con il nuovo progetto Honky Tonky DjSet. All’Etnoblog invece si cambia stile: dalle 23 la techno terapy presenta Mat Weasel Buster per farvi scatenare nella pista. Se invece non avete voglia di mascherarvi, e volete ascoltare del buon rock allora sappiate che Murmur torna al Tetris per la prima volta nel 2013, presentando una nuova band dalle ottime prospettive e da un sound già inconfondibile: I King of the Opera.

Se una sola serata di festa non vi è bastata, o se avete deciso di rimanere sui libri anche il venerdì, non temete, sabato vi aspetta una scelta ancora più ricca! Partiamo dalla proposta del Rossetti, dove il carnevale sarà tutto da ballare, un Funk-Arneval che dalle 22.00 presenterà la miscela esplosiva di funk e soul sarà della S.I.P. Band. Un consiglio per il costume? Con le note del Rossetti un ritorno agli anni ‘70. Il Molo 4 a partire dalle 22 propone come sempre generi di musica differenti, proposti nella stessa sede per accontentare tutti i palati. Ecco allora in consolle ad aprire le danze l’electro-downbeat live di ALAINTHELONE, seguito dalla crew del PAPASTUFF al completo con le sue hits di hip hop, reggae e rock selezionate a ritmo vertiginoso. Non manca il tocco di freschezza e la poliedricità di DOUBLE G direttamente dal collettivo di BLOCK PARTY e per concludere, il tocco magico di STEFANO VRANIC.

Se cercate una location alternativa dovete andare a Borgo Grotta, che per l’occasione ha messo a disposizione una rete di bus che la collega alla città. Non dimentichiamo Muggia! Un’intera città in festa in cui i tendoni disseminati lungo le vie del paese promettono divertimento assicurato. La festa più irriverente vi aspetta invece all’Etnoblog, che vede la firma di Jotassassina! Questa volta la Jota torna più ironica che mai, partendo dal titolo della serata: “Church of Jota: che Dio pene-dica i peccatori”. Dalle 23.25 vi aspetterà Sua Eccellenza l’Arcivescovo Antony the Crazy Horse, mentre sull’altare troveremo il Vicario Don Matteo della Santa che ci proporrà commercial e mush-up, insieme a Madre Badessa Sfranta Viktoria e Sorella Maria Drakonia. Serata aperta a tutti come sempre, benaccetti le croci, i veli, ma anche le meretrici, i marinai, le madonne ed i satanisti. Durante la serata saranno poi decretati gli abiti più sacrileghi. L’augurio di Jota? “Che la pace (dei sensi) e la fede siano sempre con voi”. Amen (acronimo per amore misericordioso e ninfomane).

Qualche giorno di riposo e si ricomincia a festeggiare martedì. Anche qui varie le serate proposte, a

Al Naima la festa di Carnevale è dedicata a Quentin Tarantino.

partire da Muggia che resterà sveglia tutta la notte per accogliervi nei suoi locali. Trash Night invece al Mandracchio, dove alla console si alterneranno Papaya Purple, Dj Bombo con il suo real trash, Dj Lore che ci riporterà negli anni ’80, e infine Doppi Libidine con il suo trashing through the 90’s. Se preferite una festa a tema non potete perdere la proposta del Naima che dedicherà la sua serata a Quentin Tarantino! Dalla sposa di Kill Bill a Le Iene, passando per i Bastardi senza gloria c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Insomma, un promemoria per i veterani e una pratica guida per le matricole! Buon divertimento!

Commenti Facebook

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa