Con la musica per la lotta ai tumori

Medicina e musica insieme per un’iniziativa benefica. Si tratta di “Prevenzione ed allegria”, un concerto nato dal sodalizio tra l’assessorato provinciale alle Politiche Sociali e la L.I.L.T., la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, che si terrà domani sera alle 20.30 al Teatro Franca e Franco Basaglia di Trieste.

L’evento, presentato a Palazzo Galatti, dall’assessore provinciale alle Politiche sociali, Roberta Tarlao, insieme a Bruna Scaggiante, Presidente provinciale della  L.I.L.T., propone un modo alternativo e allegro di aumentare nei cittadini la consapevolezza dell’importanza di scelte di vita salutari e della prevenzione. E proprio la prevenzione è il fulcro dell’iniziativa, considerato lo strumento migliore e più economico di politica sociale in tema di salute. “Anche lo spettacolo del 12 maggio – ha detto l’assessore Roberta Tarlao – si colloca nell’ambito della collaborazione tra enti pubblici e LILT  per la promozione della salute e per la prevenzione, attraverso il contatto diretto con la popolazione per veicolare gli importanti messaggi sull’importanza di stili di vita corretti e della diagnosi precoce con l’adesione ai programmi di screening”. Lo screening, secondo quanto ha affermato, infatti, l’anatomo patologo Fabrizio Zanconati, è un ottimo metodo di diagnosi precoce: “grazie al programma di screening si sono conseguiti ottimi risultati di anticipazione diagnostica che hanno consentito interventi chirurgici conservativi e trattamenti chemio-radioterapici meno aggressivi”.  “In Friuli Venezia Giulia – ha poi aggiunto – dopo l’avvio del programma di screening per i tumori della cervice presso l’ateneo, il tasso di incidenza di questa patologia si è ridotto drasticamente e oggi è al 15esimo posto per incidenza su tutti i tumori femminili”. “Anche per il tumore alla mammella (il primo per frequenza nelle donne, rappresenta il 31% dei tumori femminili con un trend in aumento), grazie al programma di screening si sono conseguiti ottimi risultati di anticipazione diagnostica che hanno consentito interventi chirurgici conservativi e trattamenti chemio-radioterapici meno aggressivi. In altre parole si riesce a garantire ai pazienti uno stress e distress  psico-fisico minore e una miglior prognosi “. Questi sono solo due degli esempi di tumori che, attraverso lo screening, possono essere diagnosticati in tempo per poter permettere poi l’intervenire tempestivo del medico con risultati positivi.

In Italia però, purtroppo sono pochi i cittadini che prendono parte ai programmi di prevenzione, forse perché non c’è abbastanza informazione, forse per pigrizia, qualunque sia la motivazione bisogna considerare che si tratta di metodi tutti indispensabili a ridurre l’incidenza e la mortalità  per queste patologie.

Ed è con questo scopo che nasce l’evento Prevenzione ed allegria: stimolare, in modo originale e con mezzi che vanno al di là della semplice comunicazione attraverso pubblicità o campagne di sensibilizzazione (che non mancano naturalmente d’importanza), il cittadino alla diagnosi preventiva, in particolare attraverso lo screening.

Protagonista della serata sarà lo storico gruppo triestino, i  “Sardoni Barcolani Vivi”, che raccontano, attraverso le loro canzoni, il modo di vivere del triestino medio…in modo “allegro”!

Commenti Facebook
By | 2012-05-11T08:06:03+00:00 11/05/2012|Categories: Musica|Tags: , , |0 Comments

About the Author: