Dall'utopia al dissenso. Il Realismo a Muggia

L'opera "Stalin e il telex"

Si apre venerdì 22 Giugno, con la vernice inaugurale in programma alle 19, al Museo d’Arte Moderna “Ugo Carà” di Muggia, la grande mostra “Dall’Utopia al Dissenso. Realismo socialista russo 1951-1991” con il coordinamento scientifico di Tatiana Vilinbakhova. Un percorso espositivo che per la prima volta indaga anche la produzione artistica degli anni ’80 e ’90: la mostra parte dagli anni della completa adesione all’ideologia comunista, attraversa la destalinizzazione del XX Congresso del PCUS e il periodo della stagnazione Bresneviana per arrivare alla Perestrojka di Mikail Gorbaciov, alla caduta del Muro di Berlino ed alla dissoluzione dell’URSS. Tutte le opere e i documenti in esposizione non sono mai stati esposti prima in Italia e provengono dalla collezione privata di Francesco Bigazzi, già corrispondente ANSA dall’Unione Sovietica, addetto cultura del Consolato Generale d’Italia a San Pietroburgo, e attuale corrispondente di Panorama da Mosca.

L’ingresso alla mostra è gratuito e si terrà da martedì a venerdì dalle 17 alle 19, il sabato dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19 e la domenica e i relativi giorni festivi dalle 10 alle 12.

 

Commenti Facebook
By | 2017-02-12T16:31:16+00:00 21/06/2012|Categories: Cultura e spettacoli|0 Comments

About the Author: