Dopo quattro giornate di spettacolo si conclude l’All In Sport Summer League

Una giornata di grande basket quella che ieri, al Palazzetto di Aquilinia, ha concluso il Trofeo Graffiti e Pubblicità, giornata che ha regalato la vittoria al team MegaBasket.it. La squadra, composta per la maggior parte da giocatori canadesi ed allenata, per l’occasione, solo da Stefano Bartoli (stante l’assenza di Walter De Raffaele) ha avuto la meglio sulla Iscopy che ha sofferto la partenza anticipata di un paio di pedine importanti della rotazione.

La giornata di domenica 29 giugno ha visto il PalAquilinia animarsi prima con la finale di consolazione per il quinto e sesto posto, vinta dalla Graffiti Pubblicità di Alessandro Guidi che ha avuto la meglio su Gymnastik-è/#MaiSenza, grazie ai due lunghi Paolo Paci (25 e 13 rimbalzi) e Barry Eberhardt, il “Charles Barkley di St. Louis”. Proprio quest’ultimo ha confezionato una prova eccezionale, con un paio di schiacciate ed una presenza davvero importante. Smith e Woods fanno del loro meglio in casa Gymnastik-è/#MaiSenza, ma possono poco contro lo strapotere fisico degli uomini interni di Guidi, che poi trovano un valido aiuto anche dal contropiedista Dagnello.

La finale per il terzo e quarto posto, invece, è stata meno combattuta fin da subito: InPunto Caffè ha potuto ben poco contro una Pizzeria Da Modesto. Gli uomini di Faison e Mitchell hanno archiviato immediatamente la pratica con le guardie Darryl Davis e Richard Francis (40 punti in due), abili a trovare i loro spazi, mentre il croato Cubela ha giocato una gara silenziosa ma costante. In casa InPunto Caffè, invece, qualche spunto del 2,14 Vucic (portato da Gregor Fucka ad Aquilinia) e del solito Radoncic, si è visto ben poco soprattutto in attacco: alla fine, il 63-96 conclusivo è certamente pesante, ma dà l’idea del potenziale della squadra allenata da Aaron Mitchell e Marcus Faison.

A chiudere la giornata di domenica, la finale fra MegaBasket.it e Iscopy una partita che ha visto i primi scattare leggermente in avanti, grazie ad un gioco organizzato e soprattutto alla presenza di Chad Gillaspy nei pressi del ferro. L’americano è stato il solito “satanasso” per MegaBasket.it, che dall’altra parte è riuscita a limitare l’esterno Hymes. Ci ha dovuto pensare Max Bosio (23 e 11 rimbalzi) a dare un apporto sensibile alla causa dei gialli griffati Iscopy, insieme al play/guardia Mustafa Marga (14 punti con il 71% dal campo). A lungo andare, però, ha avuto la meglio il gioco di MegaBasket.it , che nella ripresa ha allungato anche sul +20 con un micidiale Desroches (3/5 da due, 3/4 da tre) ed ha archiviato la partita sull’81 – 67 per il team di Stefano Bartoli.

Nelle premiazioni conclusive, la settimana “internazionale” firmata All In Sport ASD, ha premiato Mirko Maric (miglior giovane) e Chad Gillaspy (MVP nonchè miglior ala forte della manifestazione), ma anche per Ivan Cubela, Alshwan Hymes, Andrea Danna e Paolo Paci.

Commenti Facebook

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.