Dottorati, collaborazioni strategiche tra Trieste e Udine

La collaborazione interateneo fra le Università di Trieste e Udine si rafforza ancora, attraverso l’allargamento del coordinamento, già consolidato nelle lauree magistrali, anche all’offerta formativa di terzo livello, ossia quella relativa ai dottorati di ricerca.

L’avvio dei corsi si inserisce nell’ambito dell’accordo di programma stipulato nel 2012 fra i due atenei regionali per l’avvio di un modello federativo con l’obiettivo di rafforzare l’offerta formativa, l’internazionalizzazione e la competitività europea del sistema universitario regionale, pur mantenendosi entro le regole imposte dal decreto ministeriale n.45 dell’8 febbraio 2013. Cristiana Boncompagno e Sergio Paoletti, rispettivamente rettore di Udine e di Trieste, sono concordi sull’affermare come i vincoli imposti dal ministero siano stati utilizzati in chiave strategica per potenziare la valorizzazione dell’eccellenza e la validità dell’offerta rendendola competitiva anche a livello internazionale.

I corsi sono sei in area umanistica, economica, giuridica e delle scienze agro-ambientali.

I corsi di dottorato inter ateneo in collaborazione fra le Università sono sei, collocati nelle aree umanistica, economica, giuridica e delle scienze agro-ambientali: Scienze manageriali e attuariali; Italianistica, scienze linguistiche e scienze letterarie comparate; Scienze giuridiche; Scienze dell’Ambiente e della Vita; Storia delle società, delle istituzioni e del pensiero, dal Medioevo all’Età contemporanea; Scienze dell’antichità. Per la realizzazione di questi corsi di dottorato significativo sarà il sostegno che giungerà dalla Regione Friuli Venezia Giulia, che contribuirà al cofinanziamento di 15 borse di studio destinate al conseguimento della certificazione di “Doctor Europaeus”.

Il dottorato di ricerca, cui si accede tramite concorso pubblico, è il terzo e più alto livello di formazione previsto nell’ordinamento accademico italiano con durata triennale e fornisce le competenze necessarie per svolgere attività di ricerca scientifica presso Università ed enti pubblici o privati.

Commenti Facebook

About the Author: