“Due partite”: due momenti di una stessa storia

Mercoledì 3 maggio ha debuttato al Politeama Rossetti uno spettacolo che indaga sulla figura e sulla condizione della donna a distanza di quarant’anni: Due Partite di Cristina Comencini.

Il sipario si apre su una scenografia rotante che anticipa lo scorrimento del tempo: da un lato c’è un salotto arredato secondo la moda degli anni ’60, mentre l’altro presenta una stanza bianca che richiama l’arredamento minimal tipico dei giorni nostri.

Lo spettacolo analizza la figura della donna e di come la sua condizione sia cambiata nel corso di quarant’anni. Il primo atto vede come protagoniste quattro donne con capelli cotonati e vestiti colorati, che una volta alla settimana si incontrano per giocare a carte mentre si confidano, si sfogano e parlano di se stesse, dei loro mariti e dei loro figli. Da questi dialoghi le donne sembrano rassegnate alla vita che fanno e sembrano rimpiangere ciò che sarebbero potute diventare se non si fossero sposate.

«Sarò un po’ idealista ma penso che cambierà. Già noi siamo molto diverse dalle nostre mamme»

Il secondo atto, invece, pone sul palcoscenico le stesse quattro attrici, 45 anni dopo e nei panni delle quattro figlie. Queste, pian piano che la commedia va avanti, si riescono a riconoscere grazie a commenti, ricordi e battute.  A differenza delle madri sono vestite tutte sui toni dei grigi, sembrano più stressate, ma, sicuramente, più indipendenti. Questo, però, non sembra voler significare che sono anche più felici e gratificate di quanto non fossero le loro mamme.

Il testo della Comencini lascia dell’amaro in bocca e sicuramente fa riflettere e pensare gli spettatori: erano più felici le madri? Certamente non autonome, ma almeno libere di occuparsi di sé stesse e dei propri figli. O sono più felici le figlie? Donne indipendenti e realizzate nel lavoro, ma sempre di corsa, senza il tempo di vedere il proprio marito o di fare quattro chiacchiere con le amiche.

Due partite è diretto da Paola Rota ed è interpretato dalle bravissime Giulia MicheliniPaola MinaccioniCaterina GuzzantiTatiana Lepore.

Lo spettacolo andrà in scena al Teatro Rossetti fino a domenica 7 maggio.

Commenti Facebook
By | 2017-05-06T13:54:35+00:00 06/05/2017|Categories: Teatro|Tags: , , , , , , , , |Commenti disabilitati su “Due partite”: due momenti di una stessa storia

About the Author: