La webradio
di UniTS

Current track

Title

Artist

Current show

Disco

01:00 02:00

Current show

Disco

01:00 02:00

Background

È ufficiale, la parata finale dell’FVG Pride l’8 giugno a Trieste

Written by on 24 Gennaio 2019

L’aspetto più importante è l’intersezionalità”, ha sottolineato Angela Cattaneo, vicepresidente di Lesbiche del Nord Est- Lune Alfi, una delle quattro associazioni regionali impegnate nell’organizzazione del secondo FVG Pride, la cui parata finale si svolgerà il giorno 8 giugno 2019.

A presentare ufficialmente il secondo FVG Pride anche Antonella Nicosia, Presidente di Arcigay Aercobaleno Trieste Gorizia e responsabile Diritti Persone Trans della Segreteria Nazionale Arcigay, Nacho Quintana Vergara, Presidente Arcigay Friuli e Yuuki Gaudiuso, presidente dell’Associazione Universitaria Iris.

Solo quando le persone oppresse si ergono una accanto all’altra, e non una contro l’altra, si può davvero cambiare il mondo”.

Gli organizzatori

Ai nostri microfoni Antonella Nicosia, presidente di Arcigay Aercobaleno Trieste e Gorizia

Nacho Quintana Vergara, Antonella Nicosia e Yuuki Gaudiuso

Nacho Quintana Vergara, Antonella Nicosia e Yuuki Gaudiuso

Non sarà un evento circoscritto nell’ambito di una sola giornata, in quanto la forma su cui si è deciso di puntare è quella del Pride Month, da maggio a giugno 2019, infatti, vi sarà un susseguirsi di eventi di portata sociale, educativa e d’intrattenimento culturale, quali presentazioni di libri, concerti, spettacoli teatrali, convegni e flash mob che toccheranno i maggiori centri del Friuli Venezia Giulia, con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sulle questioni legate alle tematiche LGBTQIA.

“In un periodo storico in cui questa comunità è non solo bersaglio di politiche discriminatorie, ma viene anche strumentalizzata per legittimare ideologie che rendono vulnerabili i principi di parità e libertà, si è fatta sentire forte e chiara l’esigenza di un secondo FVG Pride”, è stato detto.

Ai nostri microfoni Angela Cattaneo, vicepresidente di Lesbiche del Nord Est- Lune Alfi

Proprio per la diversa situazione politica, il Comitato organizzatore rispetto all’anno scorso, non si aspetta dalle amministrazioni locali un’accoglienza positiva come quella riscontrata per il primo FVG Pride, ma ripone la sua fiducia nella risposta della società civile.

Un momento dell'FVG Pride a Udine (2018)

Un momento dell’FVG Pride a Udine (2018) – foto di Ricky Modena

Ai nostri microfoni Yuuki Gaudiuso, presidente dell’associazione universitaria “Iris”

Organizzato da quattro associazioni regionali: Arcigay Arcobaleno Trieste e Gorizia Onlus, Arcigay Friuli, Lesbiche del Nord Est- Lune Alfi e Associazione Universitaria Iris, che nel 2016 decisero di unirsi in un comitato che elaborasse un manifesto politico in cui mettere nero su bianco le istanze a favore di tutti coloro che, per qualsiasi motivo indipendente dalla loro volontà, si trovano a essere discriminati. Il sito internet di riferimento è fvgpride.it

#noisiamo è l’hashtag scelto per la campagna informativa sull’evento

Questo secondo FVG Pride non vuole essere solo una manifestazione riservata alla comunità LGBTQIA, ma una mobilitazione che coinvolge tutte le componenti individuali e collettive della società civile, nella rivendicazione e celebrazione pacifica dei valori universali contenuti anche nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, riaffermando ancora una volta che “#noisiamo donne, uomini e persone transgender, #noisiamo anziani, persone di mezza età, adolescenti e bambin*, #noisiamo italiani e stranieri, comunitari ed extracomunitari, #noisiamo di diverse classi sociali, colori di pelle, diversità funzionali… #noisiamo i vicini di casa, i medici, gli avvocati, tecnici del computer e operatori in vari settori, siamo quell* con cui scambiate due battute in coda alla cassa del supermercato, siamo le forze dell’ordine, siamo quell* che vi compilano il 730. Noi siamo“.

 

 

Commenti Facebook