Recycled, i vincitori della prima edizione

Sono stati eletti venerdì sera presso lo show room a led Spazioviadellatesa a Trieste i vincitori di Recycled, il concorso aperto a giovani e a creativi di ogni età, con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico sul risparmio energetico e sull’utilizzo di materiali ecosostenibili, organizzato dall’Associazione culturale di promozione sociale In-tesa. I partecipanti dovevano usare fantasia e bravura per creare un oggetto con Led e materiali riutilizzabili.

“Sigma” di Gabriele Luperto e Alessia Spadetto

Tra 51 partecipanti con 38 opere in gara hanno dovuto scegliere la giuria di Facebook e quella di esperti del settore. La prima ha espresso la propria preferenza cliccando “mi piace” all’opera preferita. L’opera vincitrice è stata “Sigma Lamp”, la creazione di due architetti progettisti di Torino: Alessia Spadetto e Gabriele Luperto. I due hanno creato una lampada composta al 90% da materiale di recupero: una lampada da tavolo snella, lineare ed efficiente,  la cui base è ricavata dal paralume di una vecchia lampada non più funzionante e 10 led assicurano un’eccellente illuminazione da tavolo.

La Giuria di esperti ha eletto migliore opera “Saibersoc” di Stefano Marcolin: un lampadario realizzato dal recupero di una radice lavorata dalle intemperie e destinata a marcire su un arenile, alla quale l’ideatore ha incastonato 260 led.

I vincitori, non solo riceveranno il trofeo realizzato da Ilario Bontempo light designer, ideatore del concorso, ma avranno la possibilità di rilavorare le loro opere insieme a Ilario Bontempo e allo staff di spazioviadellatesa per renderle commercializzabili.

Le opere rimarranno allestite presso lo show room fino a venerdì 7 febbraio e saranno visitabili dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, in via della tesa 20 a Trieste.

[In copertina: “Saibersoc” di Stefano Marcolin]

Commenti Facebook
By | 2017-03-13T16:33:01+00:00 03/02/2014|Categories: Cultura e spettacoli, Tecnologie, Università|Tags: , , , |0 Comments

About the Author: