Elezioni Rettore: Fermeglia è in vantaggio ma non basta

Tutto da rifare. L’Università degli Studi di Trieste dovrà aspettare il secondo turno per scoprire quale sarà il suo nuovo Rettore. Non si è infatti raggiunto il quorum che garantisce la maggioranza assoluta, quei 483 voti necessari ad essere eletti. Se ne riparlerà quindi tra una settimana.

Maurizio Fermeglia (foto) ha raggiunto il 43% dei voti al primo turno, seguito da Lorenza Rega, fermatasi al 28%.

I risultati. Maruzio Fermeglia, professore di Data Base Design presso il Dipartimento di Ingegneria e Architettura, ha raggiunto 292 voti con una percentuale del 43%, seguito dalla Delegata del Rettore dell’Università di Trieste per l’Area Studenti, Formazione e Mobilità Internazionale, Lorenza Rega, fermatasi a 193, ossia il 28%. Gli altri due candidati, professor Guido Abbattista e professor Giuseppe Battelli si attestano rispettivamente a 129 voti (19%) e a 67 (10%).

L’affluenza. Ha votato il 70,59% degli aventi diritto al voto. La percentuale più alta si registra tra i rappresentanti degli studenti, ossia l’80%, mentre quella più bassa è del personale tecnico ed amministrativo, fermatosi al 67,42%. Tuttavia, il numero di studenti aventi diritto al voto è nettamente più basso rispetto ai “burocrati”: 115 contro 749. Dei professori di ruolo e i ricercatori, invece, è andato a votare il 72,42%.

Secondo turno. Maurizio Fermeglia e Lorenza Rega saranno i candidati che si sfideranno al ballottaggio previsto per il 6 giugno prossimo. Comincia il conto alla rovescia.

Commenti Facebook

About the Author:

Simone Firmani
Ho 25 anni, una laurea specialistica in Scienze Politiche e sono giornalista pubblicista. Seguo l'evoluzione dell’informazione multimediale, ho una passione morbosa per il punk rock, un passato da cestista e un futuro ancora tutto da scrivere. Il presente? È qui, su Radioincorso.it.