EuroBasket 2013: Grecia che fatica

Davanti ad un palazzetto gremito dal pubblico italiano, l’Italia di coach Pianigiani soffre ma fa sognare. Una partita lunga, decisa sul finale e da uomini come Datome e Belinelli che danno tutto per la squadra e totalizzano 23 punti il primo e 19 il secondo.

L’Italia scenda in campo con Aradori, Cusin, Datome, Cinciarini e Belinelli che apre l’incontro dopo pochi secondi, ma gli avversari della Grecia non si fanno attendere e dopo due minuti di gioco il tabellone segna 4-2.
A quasi tre minuti dall’inizio è Cusin a riportare in vantaggio gli azzurri ma la Grecia si scatena e non lascia spazio ai nostri (7-5). Al quinto minuto tripla di Artadori che fa esplodere il palazzetto, (9-10) e coach Trinchieri è costretto ad effettuare il primo cambio, esce Bourousis ed entra Mavrokefalidis. A un minuto e mezzo dalla fine del quarto è Melli a recuperare a rimbalzo sotto canestro avversario ma Cinciarini non riesce a concludere. Datome tenta la conclusione da tre punti sul finale di quarto, non riesce a centrare il canestro ed è il solito Andrea Cinciarini a recuperare a rimbalzo, peccato per l’Italia che poteva chiudere in vantaggio e chiude invece in parità il primo quarto 16 a 16.

Datome apre il secondo quarto facendo sognare il nuemroso pubblico accorso al Benifika firmando il 16-18. La Grecia risponde agli attacchi dell’Italia, prima con Sloukas e poi con Printezis si porta a cinque lunghezze dagli azzurri (25-20), coach Pianigiani è costretto a chiamare time-out. Cinciarini e Cusin entrano al posto di Melli e Poeta e il gioco gira dinuovo con una tripla di Gentile che riporta il risultato in parità a metà del secondo quarto. La Grecia non sembra intenzionata a cedere e nonostante le prodezze di Cinciarini, a tre minuti è il numero sei Zisis a segnare il 31 a 27 con il coach azzurro nuovamente costretto a chiamre minuto. Ad un minuto dalla fine il nervosismo in campo fa commettere fallo a Cianciarini prima e Cusin poi permettendo agli avversari di macinare punti sui tiri liberi (35-29) ma Gentile riesce a dara una svolta ad un secondo quarto che sembrava in mano agli avversari e dopo aver rubato palla sotto canestro vola in schiacciata (35-33). Italia e Grecia lottano per ongi singolo punto e sul finale due triple da entrambe le parti, Belinelli e Papanikolaou, chiudono il quarto mandano i giocatori in pausa lunga ( 38-36).

L’Italia torna in campo più carica che mai e con il quintetto iniziale apre le danze con Cusin riportando gli azzurri in vantaggio 38-39. Tripla di Datome a meno di un minuto dall’inizio del gioco e con nove punti realizzati, Gigi porta l’Italia a 42 punti. Soffre l’Italia in difesa e con Papanikolaou gli avversari macinano il distacco (45-42). L’Italia non demorde e stringendo i denti con Gentile e una tripla del solito Gigi Datome si riporta dabaìvanti agli ellenici 45 a 49. Non hanno intenzione di mollare i ragazzi di Pianigiani e con il gioco di Datome, che cerca il canestro goni volta che ne ha la possibilità, e la tripla di Belinelli, riesce ad aumentare il distacco di sette lunghezze (50-57). La Grecia prova ad accorciare le distanze con una tripla di Perperoglou e con Fotisis (56-63).

All’inizio dell’ultimo quarto tornano in campo Aradori e Poeta, Datome tenta di riaprire le danze con una tripla ma senza successo. Si scaldono gli animi in campo con un fallo antisportivo fischiato a Datome sul numero dieci, Papanikolaou, che mette a segno entrambi i tiri liberi (60-63). Aradori sblocca il gioco nelle file italiane con due tiri liberi e una tripla che permettono agli azzurri di mantenersi in avanti rispetto ai greci (68-65). Gli azzurri peccano in difesa e i greci trovano il pareggio con una tripla di Papanikolaou (70-70). Meno di due minuti dalla fine del match, è Belinelli a tentare di aumentare i distacco risicato nei confronti dei greci (70-74) e Trinchieri è costretto a chiamare minuto. A un minuto dalla fine è Belinelli che da solo penetra e firma il 78 a 72 scatenando tutto il palazzetto. Un’Italia che piace, emoziona e chiude le danze con una schiacciata di Gentile, una sofferenza daii tre colori, quei colori che domani alle ore 17.45 dovranno vedersela, nell’ultima partita del girone di quealificazione, contro la Svezia.

GRECIA 72 – ITALIA 81
ITALIA: Aradori 8, Gentile 6, Rosselli, Vitali, Poeta 2, Melli, Belinelli 23, Diener, Cusin 4, Datome 19, Magro, Cinciarini 9. All. Pianigiani
GRECIA: Sloukas 5, Bourousis 11, Zisis 16, Spanoulis, Perperoglou 12, Fotisis 2, Papanikolaou, Kavvadas, Mavrokefalidis 2, Kaimakoglou 6, Bramos, Printezis 7. All. Trinchieri

Parziali: (16-16); (38-36); (56-63); (72-81).

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:12:29+00:00 08/09/2013|Categories: Sport|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.