EuroBasket 2013:Stozice Arena maledetta. L’Italia cede alla Croazia

Un avvio di europeo che aveva fatto sperare quanti sognano il grande basket, un’Italia che a Koper, contro ogni aspettativa, gioca un girone di qualificazione stellare, ma un’Italia che poi sul parquet di Ljubljana non riesce a mettere una firma nelle partite che contano. Prima la sconfitta contro la Slovenia, forte del pubblico di casa, e poi quella con la Croazia in un incontro che era cominciato in favore dei nostri che non hanno saputo sfruttare i primi due quarti di vantaggio.

Dopo la sconfitta di giovedì sera contro la padrona di casa Slovenia, l’Italia di Pianigiani ricalca il parquet della Stozice Arena con determinazione schierando in campo Cinciarini, Cusin, Belinelli, Datome e Aradori. Gli azzurri partono bene con uno scatenato Datome che prima infila una tripla e poi due tiri liberi dopo il fallo di Simon (6-9). Ottimo gioco di Aradori che sfila palla a Ukic e firma il 6 a 13 in favore degli azzurri. Un’Italia veloce in difesa rispetto a wuella vista contro la Slovenia riesce ad amminstrare bene il primo quarto con Datome che a un minuto dalla fine infila un’altra tripla chiudendo il parziale 8 a 17.

Falliscono i rpimi tantativi italiani di macinare punti nella seconda frazione di gioco, la Croazia, spinta dal pubblico in maggioranza rispetto a quello italiano, prova a frenare il gioco di Gentile e compagni. Con Diener in campo, gli azzurri riesco a doppia i croati (11-22) comandando il gioco sia in attacco che in difesa. Con un attacco fluido e collaudato, Belinelli allunga il distacco di 13 lunghezze prima del canestro di Tomic che fa illuminare il tabellone 15 a 26. A metà quarto è una rincorsa da un canestro all’altro, con Diener da una parte e Bogdanovic che firmano il 20 a 28. a Tre minuti dalla pausa lunga, la Croazia accorcia le distanze con Ukic e con la tripla di Draper (28-32). A poco più di un minuto dalla fine Melli commette fallo sotto canestro su Zoric che si porta a 5 lunghezze dagli italiani che hanno rallentato il passo rispetto ad inizio match (29-34). Dopo qualche minuto di affanno ci pensa Gigi Datome a mettere una pezza e il quarto si chiude 31 a 36.

Dopo la pausa lunga, non riescono a recuperare le forze gli uomini in casacca azzurra e in pochi minuto i croati riportano il punteggio in parità con la tripla di Bogdanovic che segna il 38 a 38. Dopo attimi di affanno, l’Italia trova dinuovo il vantaggio con la tripla di Cianciarini (41-43) ma Cusin commette fallo su Zoric che trova nuovamente la parità per i suoi. Esplode il pubblico croato alla Stozice Arena dopo le triple di Bogdanovic e Simon che allungano sull’Italia (49-43). Nulla da fare per i nostri con la Croazia che in pochi minuti ribalta l’incontro e costruisce un vantaggio di 10 distanze mentre Datome e compagni non riescono a centrare il canestro e coach Painigiani è costretto a chiamare minuto e meno di due minuto dalla fine (55-45). Con ancora dieci minuti da giocare per portare a acsa il risultato, l’Italia chiude il terzo quarto 57 a 45.

All’inizio dell’ultimo qaurto non riesce a cambiare marcia l’Italia con gli avversari che dettano il ritmo di gioco, 64 a 49 dopo tre minuti di gioco. Con una tripla di Datome e una difesa più cpmpatta, l’Italia sembra risvegliarsi e tenata di accorciare le distanze dagli avversari (64-56). Sncora quattro minuti da giocare, Aradori manda gli azzurri a canestro, riparte la Croazia ma Datome è bravo a rubare sotto canestro e a far seganare sul tabello 67 a 62 rialzando il morale dei compagni. A meno di tre minuti dalla fine Aradori non sbaglia il lunetta (70-66) con l’Italia che ha tutte le carte per recuperare lo svantaggio. Quando sul tabellone manca un minuto e mezzo alla fine è la Croazia a chiamare minuto, la pausa non serve agli azzurrri che a meno di un minuto sono nsotto di sei lughezze e Painigiani chiama nuovamente time-out (72-66). Nonostante i minuti chiamati dal coach italiano, la formazione azzurra deve cedere alla Croazia, 76 a 68 e giocarsi tutto, o quasi, lunedì contro la Spagna.

CROAZIA-ITALIA: 76-68 (8-17); (31-36); (57-45)
CROAZIA: Tomic 8, Andric 0, Draper 12, Bogdanovic 18, Saric 0, Rudez 2 , Ukic 13, Simon 14 , Markota 2, Delas M. 0, Zoric 7, Delas A. 0 All Repesa
ITALIA: Aradori 12 , Gentile, Rosselli, Vitali, Poeta, Melli 2, Belinelli 9, Diener 5, Cusin 7 , Datome 24, Magro 0, Cinciarini 9. All Pianigiani

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:12:26+00:00 14/09/2013|Categories: Sport|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Perla Del Sole
Ventisette anni, laureata in Scienze della Comunicazione, frequento un Master in Lingua, Letteratura e Arte a Lugano. Giornalista pubblicista vivo per i tuffi, il basket e tutte le emozioni che il mondo dello sport è in grado di regalarci.