Facebook sbarca in borsa

Il colosso dei social netword, Facebook, presenta alla Sec (Security and exchange commission) i documenti per l’initial public offering. Il cosiddetto “Ipo”, che è il primo passo per sbarcare in Borsa. L’entità è cifrata in 5 miliardi di dollari. Il documento illustra utili netti per 668 milioni di dollari nel 2011. Il fatturato del social network durante l’anno scorso è stato pari a 3,71 miliardi di dollari. Un miliardo di dollari di utile. Ha raggiunto un pubblico di 845 milioni di utenti attivi che si collegano con il social network almeno una volta al mese, con un incremento del 39% rispetto al 2010: sono 483 milioni a connettersi ogni giorno.

“Vogliamo andare in Borsa per i nostri dipendenti e i nostri investitori”, ha detto il fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg (nella foto). Il ragazzo più invidiato del mondo ha il 28,4% di Facebook e, secondo i documenti presentati, nel 2011 ha avuto un salario di 483.333 dollari e un compenso complessivo di 1,49 milioni di dollari.

Facebook presenta il dossier preliminare in vista della quotazione in Borsa: prevede di raccogliere 5 miliardi di dollari. Secondo il Wall Street Journal però è un traguardo che sarà modificato durante i prossimi mesi per arrivare a dieci miliardi di dollari con uno sbarco che potrebbe avvenire a maggio. Supera quindi Google: nel 2004 al suo debutto sui listini finanziari aveva rastrellato 1,9 miliardi di dollari. Ma resta dietro la tedesca Infineon, arrivata a 5,85 miliardi di dollari con l’ipo nel 2000.

Dalla documentazione sottoposta alla Security and exchange commission (Sec), equivalente della Consob italiana, si legge che  L’85% del fatturato deriva dalla pubblicità online, in diminuzione rispetto al 95% dell’anno precedente: è una quota inferiore anche a Google che ricava il 96% del suoi incassi dalle promozioni online. La valutazione di Borsa potrebbe figurare tra i 50 e 100 miliardi di dollari.

Secondo Il Sole 24 Ore “la diversificazione poggia soprattutto sui giochi: la vendita di beni digitali attraverso la collaborazione con altri partner, come ad esempio le società che sviluppano videogame, ha generato 557 milioni di dollari. In particolare, il 12% del fatturato di Facebook è collegato a Zynga, il gruppo che ha lanciato FarmVille e altri giochi”.

Commenti Facebook
By | 2012-02-03T05:01:29+00:00 03/02/2012|Categories: Tecnologie|Tags: , |0 Comments

About the Author:

Per otto ore al giorno fa il giornalista a TV Capodistria, nelle rimanenti fa il formatore a RadioInCorso. È appassionato di informatica, ma spesso desiste dinnanzi ai rebus che i computer gli riservano.