FameLab,il talent degli scienziati

Sono sempre più numerose le iniziative che cercano di avvicinare la scienza al grande pubblico, alcune usando l’arte, altre il cinema. FameLab cerca invece di usare la comunicazione in tutti i suoi aspetti.

Un concorrente del FameLab egiziano

FameLab è la competizione internazionale per giovani ricercatori con il talento della comunicazione, una vera gara per scoprire chi è più bravo ad affascinare il pubblico raccontando un argomento scientifico in appena tre minuti, usando solo parole e qualche oggetto. Questo particolare talent show è ideato dal Festival della Scienza di Cheltenham, in Gran Bretagna, e promosso a livello internazionale dal British Council in 25 differenti paesi. A marzo 2013 si svolgeranno selezioni locali in sette città italiane: Trento, Trieste, Genova, Bologna, Perugia, Ancona e Roma. In particolare la selezione nella nostra città è organizzata dal Science centre Immaginario Scientifico e dall’Università degli Studi di Trieste, e si svolgerà il 1° marzo 2013.

Le selezioni sono aperte a tutti i concorrenti del Friuli Venezia Giulia e delle regioni vicine. Il primo e il secondo classificato in ogni selezione locale parteciperanno a una Masterclass che si svolgerà in aprile a Perugia, con l’obiettivo di approfondire gli elementi base della comunicazione della scienza e prepararsi alla finale nazionale che si terrà il 3 maggio a Perugia. A giugno, il vincitore della finale nazionale rappresenterà l’Italia a Cheltenham, Regno Unito, nel corso della finale internazionale dove incontrerà i vincitori delle altre 24 competizioni nazionali. Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il 21 febbraio 2013 all’indirizzo: trieste@famelab-italy.it.
Per maggiori informazioni e per le modalità d’iscrizione è possibile accedere alla sezione FameLab del sito www.immaginarioscientifico.it

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:42:19+00:00 05/02/2013|Categories: Giovani e società, Università|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa