Finissage di Caccia Dominioni alla Galleria Dora Bassi di Gorizia

Con leggero anticipo (causa imprevista normativa antincendio) chiude la mostra sull’architetto-artista Paolo Caccia Dominioni alla Galleria Dora Bassi di Gorizia (via Roma, 5): il 29 dicembre alle 18 avrà luogo uno speciale finissage con l’interessante presentazione del decimo romanzo della scrittrice Nidia Robba dal titolo Dalla parte del perdente. Eine Geshchichte in Fluss der Erinnerungen (ed. La Mongolfiera). Sarà un’occasione non solo per fare il bilancio sulla mostra, visitata finora da più di 3mila persone, ma anche per un brindisi augurale. Il volume, che porta l’interessante e acuta prefazione del noto critico siciliano Ninni Radicini ed è scritto in chiave semi-autobiografica, sarà introdotto da Marianna Accerboni con letture e testimonianze della pittrice Helga Lumbar, cui si devono le efficaci illustrazioni delle copertine dei libri.

Il romanzo “Dalla parte del perdente”.

Non a caso già il titolo richiama la disastrosa sconfitta dell’Asse Germania, Italia e Giappone del secondo conflitto mondiale. “Dalla parte del perdente” racconta però anche l’altro lato della medaglia, quello che coinvolse tutti i volontari, i quali dopo la guerra aiutarono, senza considerare il colore politico, i superstiti tedeschi e italiani.

Come sempre, sapientemente, la Robba (classe 1924), che scrive fin da quand’era bambina, è riuscita a trasmettere la magia nelle sue parole,  attraverso le quali riesce a riportare il passato nel presente, raccontando sempre note inedite allo spettatore attento. Questo accade grazie alla sua sensibilità, che si è formata attraverso un background storico-letterario acquisito mediante la sua laurea a Firenze e ai suoi numerosissimi viaggi. Purtroppo fino al ’78 aveva bruciato tutti i propri scritti per un intimo pudore e solo dal 2002 ha iniziato a pubblicare grazie all’interessamento della figlia. Ha ricevuto più volte premi speciali, tra i quali il premio Città di Venezia e nel 2010 la Targa di Merito alla carriera del Comune di Trieste. Tra breve, per i 90 anni dell’autrice, uscirà un volume di poesie intitolato “L’ultima cetra”.

La mostra su Paolo Caccia Dominioni prosegue regolarmente fino al 6 gennaio a Gorizia ai Musei Provinciali Borgo Castello, in Prefettura, a Palazzo Lantieri, alla Stazione di Redipuglia e a Udine alla Caserma Guastatori Berghinz e verrà poi trasferita a Trieste alla Biblioteca Statale Stelio Crise dal 14 maggio al 28 giugno.

 

 

 

Commenti Facebook

About the Author: