Fiorentina bestia nera, l’Udinese esce sconfitta 2-1

Foto da: http://www.wikipedia.org

Vincenzo Montella si dimostra uno dei migliori allenatori italiani

L’Artemio Franchi si conferma ancora una volta territorio di conquista inviolato per l’Udinese, che in questa stagione non è mai riuscito a espugnare lo stadio del capoluogo Toscano. Prima la sconfitta in Coppa Italia firmata da Pasqual e Cuadrado, poi il campionato, che ha offerto una magra prestazione dei bianconeri, crollati sotto le giocate del fantasista colombiano Cuadrado.

La squadra di Guidolin parte subito con il giusto piglio, confezionando due contropiedi malamente sprecati dall’inedito terminale offensivo Muriel, chiamato a sostituire il capitano Antonio Di Natale, out per l’infortunio rimediato nella sfida contro il Catania. Montella richiama i suoi all’ordine e il centrocampo viola prende finalmente le misure e sulle corsie laterali inizia lo show degli esterni di casa. Al 14′ Matos trova la pronta respinta di Scuffet su un colpo di testa nato dal cross di Tomovic. Al 25′ la Fiorentina passa in vantaggio. Una conclusione di Cuadrado dai venti metri trova la deviazione di Danilo, che inganna Scuffet per l’1-0 viola. La reazione dell’Udinese è affidata ai piedi di Widmer, che sulla fascia destra semina il panico, ma l’unica punta proposta da Guidolin è troppo isolata, il che rende facile il compito ai difensori di Montella.

Nella ripresa l’Udinese prova a rimettere in parità il match, ma le conclusioni di Bruno Fernandes e Muriel non trovano lo specchio della porta. I padroni di casa tornano a farsi vivi con una punizione di Cuadrado e un tiro di Matos, sul quale è vigile Simone Scuffet. Al 27′, su un rigore dubbio concesso dall’arbitro Celi per un contatto tra Danilo e Cuadrado, la Fiorentina raddoppia. Dal dischetto Rodriguez è freddo a spiazzare Scuffet, facendo esplodere la Curva Fiesole. Al 37′ l’Udinese riapre i giochi con un tiro-cross di Bruno Fernandes,che sorprende l’estremo difensore Neto. In finale di match l’ultima occasione capita ancora una volta a Cuadrado, ma a negar la gioia al colombiano c’è la traversa.

La Fiorentina consolida il quarto posto che vale la qualificazione diretta ai gironi di Europa League, rimanendo comunque in attesa della finale di Coppa Italia. Per l’Udinese, invece, la salvezza è cosa fatta, ma in vista della prossima stagione Guidolin dovrà trovare nuovi equilibri e nuove soluzioni per evitare di ripetere la stagione attuale.

 

Foto da: http://www.wikipedia.org e http://www.sportmediaset.mediaset.it/

Commenti Facebook
By | 2017-05-21T12:11:26+00:00 06/04/2014|Categories: Sport|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Studente di Scienze della comunicazione, 24 anni, preparatore dei portieri del San Vito al Torre e istruttore di scuola calcio CONI FIGC. Ho un passato da articolista e editorialista per TuttoUdinese.it. Ritengo che lo sport sia fatto di passioni e emozioni che vale sempre la pena raccontare.