On Air

Current track
Title
Artist

Current show

Current show


Galleria FluidoFiume in mostra con: Archetti, Fumagalli, Gueggia

Written by on 31 ottobre 2017

Giovanni ed Eduardo, padre e figlio, e la gestione di una galleria d’arte. Un’avventura che si appresta a sbocciare

Eduardo e Giovanni Grillo

Eduardo e Giovanni Grillo

Che cos’è Fluidofiume?
Fluidofiume è una galleria d’arte contemporanea a Trieste e rappresenta diversi artisti italiani. Lo scopo è quello di far conoscere i nostri artisti e farli crescere nel mercato dell’arte. Siamo anche aperti a scoprire nuovi artisti da inserire nel nostro portfolio.
Chi ne fa parte?
Il  team è formato da Giovanni ed Eduardo. Giovanni (padre di Eduardo) è colui che cura la selezione degli artisti e cura i rapporti con l’estero (collezionisti e partner); Eduardo invece si occupa della parte marketing, della fotografia, della gestione dei social network, del sito web e delle esposizioni nella galleria a Trieste. Occasionalmente alcuni collaboratori ci aiutano a gestire diverse altre necessità.
Come mai Trieste?
La città di Trieste è stata scelta perché rimane un punto strategico dove si possono ampliare i contatti di mercato con nazioni quali Slovenia e Croazia; Trieste inoltre è una città di interesse dal punto di vista commerciale in quanto tipologie di gallerie d’arte come la nostra non erano presenti.
In che modo avvengono le vendite? 
Le vendite avvengono sia tramite al passaggio, detto anche foot-traffic, perché la galleria si trova in pieno centro storico a Trieste, sia mediante Internet, il nostro sito e i social network (Facebook in particolare). Siamo riusciti nel tempo a sviluppare un buon sito web e raggiungere un buon posizionamento su Google. Inoltre, con l’utilizzo di Facebook come medium pubblicitario si possono raggiungere moltissime persone che così ci scoprono e scelgono di venirci a trovare o contattarci.
Avete in programma espansioni?
Nel 2017 non esiste una soluzione permanente, nel senso che bisogna continuamente rinnovarsi, sviluppare nuove proposte, ricercare nuovi canali. Di lavoro da fare nel nostro settore ce ne è tanto. C’è in programma un’espansione non appena abbiamo aperto a Trieste nel 2016: quella digitale. Il focus è qui. Non appena scoperto che la maggioranza della nostra affluenza arriva da internet, abbiamo voluto trovare uno spazio più grande (non necessariamente in centro), potendo così gestire mostre più ampie ed eventi con più persone.
FluidoFiume: http://www.fluidofiume.com/
Commenti Facebook