Gennaio ricco per il Verdi di Pordenone

Dopo il successo riscosso fino ad ora, il teatro Verdi di Pordenone apre le prevendite per gli appuntamenti che ospiterà dopo la pausa natalizia. A gennaio saranno ben 11 gli incontri in cartellone, ad iniziare da Beppe Severgini che il 9 gennaio presenterà La vita è un viaggio: riscrittura per la scena di due suoi libri sull’importanza di trovare guide in tempi sempre più affollati di informazioni e messaggi.

Attesissimo anche Luca Zingaretti, che dal 22 al 24 porterà a Pordenone The Pride, un testo brillante sulle scelte della vita. Appuntamenti di rilievo anche in occasione della Giornata della Memoria: il 28 e 29 gennaio il messaggio internazionale di pace di Orto-Da Theatre e il loro Stones (pietre), uno spettacolo dal forte impatto visivo, una sorta di viaggio immaginifico attraverso il dramma dell’esodo, della deportazione, dei campi di concentramento, preceduto il 14, dal canto, con voci e orchestra, degli Gil Shohat e il 27 dal Quartetto Tana e le musiche dei compositori perseguitati dal nazismo.

Sul palco del Verdi ritornerà anche la danza, con la prima nazionale il 19 gennaio del Bolero e Carmina Burana del Teatro nazionale di Gyor. L’appuntamento con Interazioni e Per una biografia della fame tratto dal romanzo di Amélie Nothomb è per il 15 e 21 gennaio, mentre le famiglie sono attese il 17 gennaio con le risate di Slip Inside, nuovo incontro internazionale con i clown Okidok, seguito il 31 gennaio dal grande classico Il giro del mondo in 80 giorniDue le serate dedicate al jazz, il 16 gennaio con “Jazz loft. Musica e fumetto” e il 20 con le Note di jazz per i Concerti delle 18.

Commenti Facebook
By | 2015-12-22T09:34:05+00:00 22/12/2015|Categories: Magazine|Tags: , , , , |Commenti disabilitati su Gennaio ricco per il Verdi di Pordenone

About the Author:

Chiara Zanchetta
In testa un uragano di idee, in tasca due lauree in Comunicazione. Nella vita? Chi lo sa