Homepage Festival dice addio al Parco del Cormor

Homepage Festival è costretto ad abbandonare il Parco del Cormor di Udine. È questa la decisione dell’associazione organizzatrice della manifestazione, ASD Dreamers Fvg, e del suo Presidente, Manuele Ceschia, dopo le limitazioni di orario imposte in seguito a segnalazioni di alcuni residenti nelle ultime edizioni e l’incertezza sui fondi provenienti dalle Amministrazioni.

Il festival, che nelle sue sette edizioni è diventato punto di riferimento artistico e culturale per i ragazzi della Regione Friuli Venezia Giulia, si è sempre posto come obiettivo l’aggregazione giovanile, sviluppando processi partecipativi e di cittadinanza attiva tramite eventi culturali ed edutainment. Dal 2008, infatti, i week-end estivi al Parco del Cormor del Comune di Udine significavano far parte di un network attivo, capace di confrontarsi con un pubblico eterogeneo, e per questo in grado di rinnovarsi a ogni edizione.

Homepage, seguendo l’evolversi delle dinamiche sociali e culturali, è cresciuta a ogni edizione: totalizzando ad oggi circa 200.000 visitatori è diventata il connettore tra i giovani dai 18 e i 35 anni e le realtà del nostro territorio. La manifestazione ha infatti sempre puntato sulla creatività dei giovani, offrendo la possibilità ai numerosi volontari e tirocinanti, facenti parte dello staff, di mettersi in gioco tramite un’esperienza di lavoro formativa per il proprio futuro.

Homepage vanta inoltre una cospicua presenza online, con più di 13000 follower su Facebook e quasi 900 su Twitter, dimostrando come l’evento abbia fin dal principio dedicato un’attenzione particolare ai processi social e multimediali.

Nel corso degli anni, il Festival ha avuto il privilegio di ospitare sul proprio palco artisti come Levante, Motel Connection, Robert Miles, Linea 77, Bastard Sons of Dioniso, Two Fingerz, Carlo Pastore, Carnicats e Vallanzaska. Il ricco calendario di incontri e approfondimenti culturali ha invece visto protagonisti scrittori, giornalisti, scienziati, politici e professionisti, come Margherita Hack, Eugenio Benetazzo, Mauro Corona, Devis Bonanni, Luca Martinelli e tanti altri.

Al successo delle passate edizioni hanno contribuito le decine di collaborazioni con associazioni, enti e centri di aggregazione, della regione e fuori, che Homepage ha instaurato nel corso della sua storia. Fra i partner tecnici troviamo Net, DSG Fotografi, Greenfvg.it, Rock Buzz, Idea Hotel, Max Design, Sfedil, ReddArmy, Larea e Arpa FVG. Fra i media partner annoveriamo il Messaggero Veneto, Radio Onde Furlane, Spettacoli FVG, Busta, Network, 2night e molti altri ancora.

Il Parco del Cormor si è sempre dimostrato adatto per ospitare il Festival, soprattutto in seguito all’opera di riqualificazione realizzata dallo staff, che ha permesso alla comunità udinese di poter riscoprire una zona verde, punto di incontro fra periferia e centro città. Tuttavia, la riduzione di orario degli ultimi anni ha penalizzato il lavoro dell’associazione, limitando la possibilità di auto-finanziarsi con gli incassi delle serate. Inoltre, le numerose domande di finanziamenti pubblici non sono andate a buon fine, aumentando così le difficoltà organizzative dell’evento.Stando così le cose Homepage dovrà cercare altre strade, valutando se può essere ancora possibile fare aggregazione giovanile.

Comunicato stampa

Commenti Facebook
By | 2015-03-25T09:38:13+00:00 25/03/2015|Categories: Giovani e società, Magazine|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Simone Firmani
Ho 25 anni, una laurea specialistica in Scienze Politiche e sono giornalista pubblicista. Seguo l'evoluzione dell’informazione multimediale, ho una passione morbosa per il punk rock, un passato da cestista e un futuro ancora tutto da scrivere. Il presente? È qui, su Radioincorso.it.