I Green Day tornano in Italia

A pochi giorni dalla pubblicazione di ¡TRÉ!, ultimo capitolo della trilogia della band, BILLIE JOE ARMSTRONG e compagni annunciano, per la felicità di milioni di fan italiani e non solo, il loro grande ritorno dal vivo nel nostro paese, a quattro anni di distanza dall’ultima esibizione.

¡UNO, DOS, TRÉ, TOUR!, questo il titolo della nuova avventura della formazione punk statunitense, capace di vendere milioni di dischi e di portare il punk tra la gente. Quattro le sensazionali tappe del tour italiano della band, in arrivo per l’unica data nel Nordest a Trieste, sabato 25 maggio, nella splendida cornice della centralissima piazza Unità d’Italia. L’evento, che va ad impreziosire il già ricco programma di concerti della prossima stagione, è organizzato da Live Nation Italia e Azalea Promotion, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e il Comune di Trieste. L’appuntamento è inoltre inserito nella speciale promozione “Music&Live”, realizzata dall’Agenzia TurismoFVG, che permette a chi soggiorna in regione di ricevere il biglietto in omaggio.

La rock band Green Day.

Le premesse per assistere ad un grande spettacolo dunque ci sono tutte. ¡TRE’!, il terzo album della trilogia ¡UNO! – ¡DOS! – ¡TRÉ!, da pochi giorni in vendita nei negozi disponibile nei negozi tradizionali e digitali e segue i precedenti ¡DOS!, dello scorso novembre e ¡UNO!, pubblicato a settembre ed entrato direttamente  al primo posto delle classifica di vendita. Formatosi nel 1987 e composti da Billie Joe Armstrong (chitarra e voce), Mike Dirnt (basso e voce secondaria) e Tre Cool (batteria),  i Green Day sono stati accreditati come la band che ha fatto tornare il punk rock nella musica mainstream, anche grazie all’enorme successo del loro terzo album Dookie, il quale, con 10 dischi di platino e uno di diamante, ha venduto più di 10 milioni di copie solo negli Stati Uniti e 15 in tutto il mondo. La consacrazione arriva con American Idiot, del 2004, la prima rock opera della band, disco che non solo trova da subito i consensi di critica e pubblico, in particolare giovanile, ma amplia l’onda di influenza della band sul panorama musicale degli ultimi 10 anni.

I Green Day si sono aggiudicati ben 6 Grammy Awards, Best Alternative Album per Dookie, Best Rock Album per American Idiot, Record of the Year per Boulevard of Broken Dreams, Best Rock Album per la seconda volta con 21st Century Breakdown e Best Musical Show Album per American Idiot: The Original Broadway Cast Recording.

“Dopo gli annunci delle scorse settimane, che porteranno i Kiss, i Rammstein e i Deep Purple nella nostra regione, possiamo dirci molto soddisfattiha commentato così l’Assessore Regionale alle Attività Produttive, Federica Segantidi poter ufficializzare un altro nuovo straordinario evento in Friuli Venezia Giulia che sin da subito ci permette di riconfermarci ai vertici europei nell’organizzazione dei grandi appuntamenti musicali, in grado di produrre notevoli ritorni in termini di flussi turistici già nel breve periodo e di publicity a livello nazionale e soprattutto internazionale.

Toni di grande soddisfazione arrivano anche dal Sindaco di Trieste, Roberto Cosolini: “Abbiamo cominciato a portare i grandi eventi musicali a Trieste nel giugno del 2012, con il concerto di Bruce Springsteen, a dimostrazione che quell’evento non è stato un episodio sporadico ecco ora un primo appuntamento, di grande richiamo,  per il 2013. Un risultato raggiunto grazie al lavoro di Azalea e alla collaborazione con l’Assessorato al Turismo della Regione Friuli Venezia Giulia. Il fatto che l’appuntamento per il 2013 cada di sabato, rafforzerà l’effetto  indotto per il quale la città sarà sicuramente pronta in termini di ospitalità.”

Commenti Facebook
By | 2012-12-20T16:22:22+00:00 20/12/2012|Categories: Cultura e spettacoli, Musica|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.