I Kiss tornano in Italia con due date

A due anni di distanza dall’ultimo indimenticabile concerto italiano, i KISS, autentica band di riferimento della scena rock planetaria, sono pronti a tornare nella nostra penisola con due imperdibili date, inserite nella nuova tournee estiva “Monster Tour 2013”.

I Kiss durante un concerto live.

La band capitanata da Paul Stanley e Gene Simmons, capace di vendere oltre 120 milioni di dischi in carriera, sarà in Friuli Venezia Giulia, nell’affascinante e maestoso contesto di Villa Manin a Codroipo (Ud), martedì 18 giugno 2013, per il concerto evento dell’estate organizzato da Azalea Promotion e Barley Arts, in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, l’Azienda Speciale Villa Manin e il Comune di Codroipo.

I Kiss hanno pubblicato quest’annoMonster, ventesimo album in studio della band. Un lavoro diretto, suonato e ispirato; un disco che riporta il gruppo a riavvicinarsi alle sonorità degli anni ’70, quelle che hanno caratterizzato capolavori indimenticati quali Destroyer e Love Gun, divenuti vere e proprie pietre miliari della storia del rock ‘n’ roll mondiale. Il tour, che attualmente sta facendo il giro del Sudamerica, registrando ovunque il tutto esaurito, rappresenta una nuova sfida nella lunga e fortunata carriera della band. Uno spettacolo che, più del solito, si preannuncia ricco di luci e colpi di scena, capace di infiammare il pubblico con gli effetti e con i successi di tutti i tempi firmati dalla band americana. Un concerto spettacolare, dove a farla da padrone saranno ovviamente le canzoni; oltre al make up, agli stivali, ai fumetti e ai film, l’elemento che più di ogni cosa ha reso unica questa band sono infatti le celebri hits come “Detroit Rock City“, “Love Gun“, “Shout it out Loud“, “I was made for Loving You“, “Black Diamond“, “Lick it Up” e l’immancabile anthem di “I wanna Rock & Roll All Nite“.

La storia dei KISS ha inizio nei primi anni ’70, nei Club del Greenwich Village di New York, frequentati da due ragazzini amanti dei Beatles, Stanley Eisen ed Eugene Klein appunto, che saranno successivamente consegnati alla storia con i nomi d’arte di Paul Stanley e Gene Simmons. Dalle ceneri dei Wicked Lester, prima band che li vede insieme, prende forma l’avventura dei KISS; sarà Paul a individuare il nome della band e il chitarrista Ace Frehley a inventare il logo ormai planetariamente riconosciuto. Del 1974 l’omonimo primo album “KISS”, che da il via a una carriera costellata di successi, con ben venti album all’attivo e numerose raccolte e dischi dal vivo. L’aspetto, la presenza scenica e gli incredibili effetti speciali dei loro concerti hanno contribuito ad aumentare il successo della band, che trova ispirazione, per i suoi travestimenti e trucchi, dalle maschere del teatro Kabuki. Ogni membro ha saputo quindi rendersi riconoscibile dipingendosi la faccia in modo diverso, a seconda dei tratti che più lo contraddistinguevano. Con l’album “Monster”, che segue “Sonic Boom” del 2009, i KISS tornano dunque in Italia con due spettacolari concerti a Villa Manin e al Forum di Milano.

Commenti Facebook

About the Author:

radioincorso
La web radio degli studenti dell'Università di Trieste. Collabora anche tu!