I Sigur Rós portano la loro magia in Italia

Hanno scritto le pagine più poetiche e bizzarre dell’arte della musica, conquistando negli anni i favori e gli apprezzamenti di star del cinema, dell’arte, della musica e della tv, diventando in poco più di 15 anni di carriera la massima espressione di quel rock che diventa pura arte a 360 gradi: loro sono i SIGUR RÓS.

I Sigur Ros in concerto.

Nell’attesa di vederli dal vivo il 18 febbraio al Pala Arrex di Jesolo, con il nuovo concerto evento organizzato da Azalea Promotion e Vivo Concerti, in collaborazione con il Comune di Jesolo, la band islandese sta attraversando un periodo molto creativo, fatto di molteplici progetti paralleli che le stanno valendo i consensi di critica e pubblico, sempre più vasto anche nel nostro paese. Di due giorni fa l’ultimo riconoscimento, grazie al video “Ekki Múkk“, girato dal regista Nick Abrahams per il progetto “Valtari Mystery Film Experiment“, e premiato come miglior cortometraggio al London Short Film Festival. Ma non solo, in questi giorni è infatti andato in programmazione, sulle frequenze di Sky Arte, un altro importante documentario sulla band, dal titolo “Heima”, che racconta il tour islandese del 2006. Un viaggio tra piccoli teatri, città abbandonate, parchi nazionali e luoghi desolati: ogni location diventa il palcoscenico ideale per la band, avvolta nel set suggestivo della terra islandese.

Un gruppo del tutto particolare dunque, che generalmente non appare in prima persona nei videoclip e che preferisce che sia la musica a parlare per loro, come ha dichiarato recentemente il bassista Georg Hólm: “Insieme, musica e immagini possono creare qualcosa di potente, basta evitare gli stereotipi, a cominciare dall’uso di donne sexy e auto di lusso. Abbiamo appena finito di girare un video dove per la prima volta appariremo in prima persona mentre suoniamo la nostra musica. Per tanto tempo abbiamo pensato che non fosse necessario, le facce non servono per fare musica, per questo sono sufficienti mani e cervello”. Il video a cui Hólm si riferisce, anticiperà l’uscita del nuovo album, prevista per quest’anno, fatto che conferma una volta di più come la band stia vivendo un momento molto intenso e produttivo della sua carriera.

Il concerto di Jesolo del 18 febbraio, prima delle due date italiane (il giorno dopo saranno al Forum di Milano), arriverà a distanza di pochi mesi dal travolgente show del A Perfect Day Festival, dove in un affollatissimo Castello Scaligero di Villafranca (VR), la band ha saputo presentarsi nel migliore dei modi ai suoi tanti fan italiani. “E’ stato un concerto straordinario – ha concluso Hólm – ma quelli di febbraio saranno completamente nuovi e diversi, a cominciare da un nuovo set di luci”.

 

Commenti Facebook
By | 2013-01-15T12:57:51+00:00 15/01/2013|Categories: Cultura e spettacoli, Musica|Tags: , , , , |0 Comments

About the Author:

Enrico Matzeu
Direttore artistico di Taglia Corti. Scrive di moda, costume, design e tv per molte testate on-line e commenta la televisione ogni sabato su Rai Tre a TvTalk.