I vicini al Rossetti

«È un incubo, ma finisce bene. Parla di paura, della paura dei vicini e di un fantasma…» A Fausto Paravidino, uno degli autori del panorama italiano più accreditati e amati, anche a livello internazionale, sono sufficienti poche parole per introdurci nel suo nuovo lavoro, I vicini, di cui è anche regista e uno dei protagonisti, che sarà in scena al Politeama Rossetti da venerdì 6 a domenica 8 marzo.  La pièce, che si incentra appunto sulla paura, in un momento come quello che stiamo vivendo, in cui improvvisamente tutto sembra poterci minacciare, sta incontrando ovunque il favore del pubblico e della critica. Una testo su noi stessi, sugli altri, su noi stessi e gli altri, sui vicini lontani, sulla guerra, su quello che è reale, su quello che è immaginato, su quello che è reale perché è immaginato. Un po’ come certi fantasmi, un po’ come certo teatro.

Commenti Facebook

About the Author:

Da sempre ho manifestato una forte propensione per la scrittura, una passione che mi ha portato ad iscrivermi al corso di laurea in scienze della comunicazione, in vista di una futura specializzazione nel ramo giornalistico. Appassionata di moda, sogno di scrivere per un’importante rivista.